0 Shares 7 Views
00:00:00
12 Dec

Champions League 2013: Juventus in 10 perde 2-1 doppietta di Cristiano Ronaldo

LaRedazione
24 ottobre 2013
7 Views
Juventus Real Madrid 2-1 risultato gruppo B

Più che il Real poté l’arbitro: è questa l’impressione che la Juventus ha ricavato dalla trasferta al ‘Santiago Bernabeu’. Perdere in casa del Real Madrid ci può stare nel cammino di Champions, meno recriminare per tanti episodi a sfavore. E se il rigore del secondo vantaggio madridista per trattenuta di Chiellini su Ronaldo ci può stare, l’espulsione dello stesso difensore della nazionale in apertura di ripresa appare assolutamente esagerata, e finisce col falsare un match che ha visto comunque la squadra di Conte tenere testa fino alla fine a quella di Ancelotti.

Alla fine finisce due a uno per il Real Madrid, e ora per il secondo posto nel girone la Juventus deve rincorrere, visto che il Galatasaray di Roberto Mancini ha piegato in casa con un secco tre a uno il Copenaghen, con gol delle tre stelle della squadra, ovvero Felipe Melo, Wesley Sneijder e Didier Drogba. Al ‘Bernabeu’ dopo appena quattro minuti il Real è passata in vantaggio, con Cristiano Ronaldo abile ad infilare la difesa bianconera che sbaglia il fuorigioco, e a realizzare a tu per tu con Buffon.

La reazione della Juventus però è veemente, e prima Carlitos Tevez sfiora l’eurogol con una splendida conclusione a rientrare, quindi arriva il pari con Llorente, al primo gol in assoluto in carriera in Champions League, lesto a ribattere in rete una corta respinta su colpo di testa di Pogba. La partita è bellissima, ma ingenuamente Chiellini manda per le terra Ronaldo, abbrancandolo per difendere su un cross che era già finito tra le braccia di Buffon.

Questi interventi in Europa non vengono mai perdonati, e CR7 dal dischetto può riportare avanti gli spagnoli. Ma la Juve c’è, e nella ripresa le premesse di grande calcio ci sarebbero tutte, se Chiellini non venisse espulso per un gomito largo che francamente non meritava il rosso. In superiorità numerica il Real manca una palla gol colossale con Benzema, che calcia alto a porta vuota, per chiudere i conti, poi soffre contro la Juventus in dieci a causa delle incursioni di Giovinco, la cui vivacità non è però assistita dal guizzo del bomber. Si chiude dunque col Real vittorioso e Conte polemico a fine partita con la terna arbitrale.

Nelle altre sfide di giornata vincono tutte le favorite: il PSG addirittura spadroneggia a Bruxelles con quattro gol di Zlatan Ibrahimovic più uno di Cavani, Anche il Bayern Monaco ne fa cinque ai ceki del Plzen, mentre il Leverkusen travolge lo Skakhtar. Ok i due Manchester, il City conquista Mosca mentre lo United da un calcio alla crisi imponendosi di misura sulla Real Sociedad.

Vi consigliamo anche