0 Shares 11 Views
00:00:00
13 Dec

Champions League: Napoli spettacolo al San Paolo, Milan festa nel finale

LaRedazione
19 settembre 2013
11 Views
insigne e higuain

L’esordio italiano in Champions non era stato dei migliori. La famelica Juventus si era infatti presentata a Copenhagen con i canini spuntati, incapace di affondare le fauci nelle carni degli avversari, la cui qualità è stata esaltata soltanto dai grossolani errori dei bianconeri. Tutt’altra storia invece il mercoledì di Champions, con Napoli e Milan che giocano entrambe in casa propria, dove nessuna delle due offre una delusione al proprio pubblico, nonostante palesi differenze di gioco espresso (in fondo però ciò che conta è il solo risultato).

Il Milan ospita il Celtic, che punta tutto sul fisico, mettendo in mostra i limiti dei rossoneri in fase d’impostazione a centrocampo, generati soprattutto dall’assenza di Montolivo e Kakà. Numerose azioni offensive degli ospiti caratterizzano il primo tempo, la cui musica continua in parte nel secondo, dove però, giunti quasi nell’ultima fase del match, il Milan ha trovato il colpo vincente, seppur gobbo, con Zapata, il cui tiro sbilenco da fuori area viene deviato nell’angolo alla sinistra del portiere. Completa l’opera Muntari, che si precipita su un’errata respinta del portiere avversario, anticipando anche Matri, da questi travolto, che era alla caccia della sua prima rete in rossonero.

Tutt’altra storia invece al San Paolo, dove il nuovo Napoli si Benitez continua il suo calcio fatto di possesso palla e gestione del gioco, anche quando dinanzi ci si trova una delle finaliste della Champions dello scorso anno. Al Borussia mancava qualche elemento importante, ma soprattutto è mancata l’attenzione nella distribuzione della palla. Troppi errori per i tedeschi e troppo bravi gli azzurri a restare calmi per tutti e 90 i minuti, nell’arco dei quali Higuain di testa e Insigne con una magia da punizione hanno portato il risultato sul 2-0, anche quando Zuniga, a tempo quasi scaduto, ha in parte riaperto la gara con un autorete.

Nel complesso questa è stata una serata di Champions alquanto particolare, con risultati scontati e altri decisamente meno. Non sorprendono infatti le vittorie di Barcellona, Arsenal, Atletico Madrid, Porto e Schalke, rispettivamente su Ajax, Marsiglia e Vienna e Steaua Bucarest, battute 4-0, 1-2, 0-1 e 3-0. Sorprende invece la vittoria dell’Atletico Madrid contro lo Zenit, ma soltanto per il punteggio fin troppo rotondo, 3-1, ma soprattutto lascia di stucco la sconfitta in casa del Chelsea, battuto 1-2 dal Basilea, con un Mourinho che sia in campionato che in Europa mette già a dura prova l’affetto incondizionato che i suoi tifosi gli hanno dimostrato.

Vi consigliamo anche