0 Shares 17 Views
00:00:00
14 Dec

Cristiano Ronaldo sbaglia mira e rompe il polso a un bimbo

LaRedazione
25 luglio 2013
17 Views

Cristiano Ronaldo sbaglia mira, e con una violenta pallonata su punizione rompe il polso a un bambino. Domenica scorsa, 21 luglio, dopo appena sei minuti dall’inizio dell’amichevole tra il Real Madrid e Bournemouth, il campione portoghese ha scagliato una delle sue celebri punizioni dal limite dell’area, fortissima ma stavolta non troppo precisa. Il pallone si è alzato sopra la traversa e ricadendo è andato a colpire un ragazzino in curva, che per proteggersi il volto aveva alzato istintivamente il braccio sinistro.

Il giovanissimo Charlie Silverwood, di undici anni, ha così riportato una frattura al polso. Nonostante il dolore fortissimo, è rimasto stoicamente seduto al suo posto, accanto al padre Lee, a guardare il resto della partita, terminata per la cronaca col punteggio di sei a zero a favore degli spagnoli, allenati da quest’anno dall’italiano Carlo Ancelotti (due reti sono state segnate proprio dal portoghese).

Al termine dell’incontro, dopo una visita in ospedale, si è però resa necessaria un’operazione chirurgica per ridurre la frattura (il polso era spezzato in due punti), e ora il piccolo Charlie dovrà portare il gesso per sei settimane.

La sfortunata esperienza sarà comunque indimenticabile per il ragazzino, che attendeva questa partita da mesi e che era riuscito a trovare un posto proprio dietro la porta. D’ora in poi il piccolo Charlie potrà vantarsi con gli amici di aver ‘parato’ un tiro a Cristiano Ronaldo, e mostrare la cicatrice (oltre al filmato della punizione su youtube) come prova insindacabile dell’accaduto. “Vedevo la palla volare verso di me a gran velocità” – ha raccontato Charlie – “Ho fatto in tempo solo ad alzare il braccio, mentre mio padre chinandosi è riuscito a scansarsi”.

Per farsi perdonare del gesto – naturalmente involontario – Cristiano Ronaldo nei giorni scorsi ha fatto reperire al bambino una sua maglia, autografata da lui e da tutti i suoi compagni di squadra. Da parte del Bournemouth è invece arrivato un pallone con le firme di tutti i protagonisti della partita di domenica.
Anche questi cimeli resteranno quindi tra i ricordi di Charlie Silverwood, ormai divenuto celebre come il bambino a cui CR7 ha fratturato un polso.

Vi consigliamo anche