0 Shares 11 Views
00:00:00
18 Dec

Europa League 2013/14: Lazio decisiva grazie a Floccari, Fiorentina verso i sedicesimi

LaRedazione - 8 novembre 2013
LaRedazione
8 novembre 2013
11 Views
Europa League 2013 risultati Lazio Fiorentina

Due vittorie con lo stesso punteggio, ma stati d’animo differenti per Lazio e Fiorentina dopo il giovedì di Europa League 2013. Se i viola sul campo dei romeni del Pandurii, con la vittoria per due a uno ottenuta in extremis, non fanno altro che prolungare il momento positivo già vissuto in campionato (oltre che blindare la qualificazione ai sedicesimi con due turni d’anticipo), i biancocelesti non possono essere altrettanto allegri.

Il due a uno all’Olimpico contro i ciprioti dell’Apollon Limassol ha evidenziato quelle lacune già viste nella stagione degli uomini di Petkovic, e non può essere considerato di certo una vittoria scaccia crisi, vista anche la modesta caratura dell’avversario. Ma andiamo con ordine: nell’impegno preserale la Fiorentina fa tanto turnover, forte di un cammino europeo ancora a punteggio pieno.

Il Pandurii però ci mette l’orgoglio, e passa in vantaggio grazie ad una strepitosa acrobazia di Eric. Nella ripresa la Fiorentina, trascinata dalle straordinarie accelerazioni di Cuadrado, riesce però a sfoderare la reazione giusta, pareggiando prima col giovane Matos Ryder, e poi trovando il colpo del ko in pieno recupero grazie a Borja Valero. Una vittoria che consente alla squadra di Montella di approdare matematicamente ai sedicesimi di Europa League, e per farlo da prima in classifica del girone basterà tenere a bada gli ucraini del Dnipro, che inseguono a tre punti di distanza.

In un Olimpico con la Curva Nord chiusa per le intemperanze dei tifosi nel match contro il Legia, invece, la Lazio inizia bene trascinata dalle invenzioni del suo giovane esterno, classe ’95 ed ex Primavera, Keita Balde Diao, che serve gli assist per entrambi i gol realizzati da Sergio Floccari nel primo tempo. Sembra tutto facile, ma prima dell’intervallo un clamoroso svarione di Cana consente a Fotis Papoulis di inserirsi per il gol che permette all’Apollon di accorciare le distanze.

La Lazio sbaglia tanto sotto porta, con Floccari e Keita, e nella ripresa emergono vecchi fantasmi che rischiano di causare una clamorosa beffa. Solo una gran parata del portiere albanese Berisha, all’esordio assoluto in maglia biancoceleste, consentono agli uomini di Petkovic di mettere al sicuro tre punti che fanno bene alla classifica, ma soltanto a quella.

Considerando che domenica c’è la trasferta di Parma, l’impalpabile prestazione di elementi come Hernanes ed Ederson, per non parlare di una difesa a tratti disastrosa, dovrà essere archiviata presto, altrimenti la panchina di Petkovic potrebbe essere più che mai traballante in concomitanza con l’ultima sosta prima di Natale.

Dunque turno positivo per le italiane impegnate in Europa League, la Fiorentina riesce addirittura ad approdare matematicamente ai sedicesimi mentre la Lazio, nonostante la doppietta di Floccari, dovrà ancora rivedere qualcosa prima di compiere il passo decisivo verso la qualificazione ai sedicesimi di finale.

Loading...

Vi consigliamo anche