0 Shares 10 Views
00:00:00
17 Dec

Europa League: Fiorentina bene a Zurigo, crollo per l’Udinese

LaRedazione - 23 agosto 2013
LaRedazione
23 agosto 2013
10 Views

Fiorentina bene a Zurigo nei play off di Europa League, crollo per l’Udinese: è questo il verdetto delle gare di andata, che hanno visto le formazioni italiane sfoderare prestazioni in chiaroscuro. Bravissima a capitalizzare al meglio l’ottimo primo tempo disputato sul campo del Grasshopper la Fiorentina, sfortunata in attacco e disattenta in difesa la formazione friulana, che dopo l’uno a tre subito al ‘Rocco’ di Trieste contro lo Slovan Liberec, rischia di veder sfumare già in estate i sogni europei, a meno di un’autentica impresa nel ritorno previsto in casa dei ceki la settimana prossima. Che non fosse serata per i ragazzi di Guidolin lo si era capito già dalle prime battute del match. Subito traversa per una bordata di Luis Muriel, eurogol mancato che riesce invece all’avversario Rybalka.

L’Udinese ha il merito di non scomporsi, e prima dell’intervallo raggiunge il pareggio con una bella sforbiciata di Gabriel Silva. E’ però solo un’illusione, visto che ad inizio ripresa una classica ‘bambola’ difensiva dei bianconeri costa il raddoppio dello Slovan firmato da Delarge. Quindi, nell’ultimo quarto d’ora, il destino volta di nuovo le spalle alla squadra di Guidolin: prima Basta coglie un clamoroso palo su cross da calcio d’angolo, e subito dopo è Kusnir a realizzare un gol pazzesco, che mette in cassaforte la qualificazione per i ceki. Anche perché quasi allo scadere l’Udinese coglie il terzo legno della serata, e dopo un tale pieno di sfortuna, ribaltare il risultato al ritorno sarà più che un’impresa.

La Fiorentina invece al ‘Letzigrund’ di Zurigo porta a casa una preziosissima vittoria per due a uno che le permette di ipotecare l’ingresso nella fase a gironi dell’Europa League. Montella schiera dall’inizio il tandem Gomez – Rossi, ma è Cuadrado la star della serata, soprattutto nel primo tempo, con discese travolgenti sulla destra e un gol realizzato letteralmente di prepotenza, durante una di queste progressioni. Dopo un’eccellente primo tempo, nella ripresa basta una manciata di secondi ai viola per trovare il raddoppio sull’asse Rossi – Gomez, con ‘Pepito’ bravo ad imbeccare l’ex bomber del Bayern Monaco, che elude in dribbling il portiere svizzero, e segna con la complicità del tocco del difensore del Grasshopper Grichting. Nell’ultima mezz’ora la Fiorentina accusa un calo fisico che costa il gol di Anatole che lascia qualche speranza agli svizzeri per il ritorno al ‘Franchi’, ma sprecare una vittoria con due gol realizzati in trasferta sarebbe un delitto per gli uomini di Montella.

Loading...

Vi consigliamo anche