0 Shares 15 Views
00:00:00
13 Dec

Europa League: Lazio rimonta con Floccari, Fiorentina ad un passo dalla qualificazione

LaRedazione
4 ottobre 2013
15 Views
Europa League: Lazio rimonta con Floccari, Fiorentina ad un passo dalla qualificazione

Le italiane impegnate in Europa League escono dal secondo turno della fase a gironi con un bottino decisamente migliore rispetto a quanto ottenuto da Napoli, Milan e Juventus in Champions League. La Lazio è indubbiamente la squadra che, fra le due, ha sofferto di più, ma considerando l’andamento della partita può ritenersi soddisfatta per il pareggio ottenuto sul campo del Trabzonspor, che consente ai biancocelesti di mantenere il primato del girone in comproprietà con i turchi, mentre la vittoria della Fiorentina in Ucraina, contro il Dnipro, proietta i viola al comando in solitaria.

Petkovic è atterrato in Turchia con grossi problemi di formazione e ha rischiato di prendere il volo di rientro con una sconfitta che avrebbe compromesso il futuro europeo dei biancocelesti. In una partita in cui le difese sono apparse troppo perforabili la Lazio è andata sotto prima 2 – 0 e poi 3 – 1, riuscendo quindi a raggiungere un insperato pareggio, dopo aver rischiato di prendere il quarto gol in almeno due occasioni.

Fra il secondo e il terzo gol dei turchi ci ha pensato Onazi ad accorciare le distanze, ma il vero eroe della serata è Sergio Floccari, escluso nuovamente in partenza dal tecnico laziale, ma che dopo essere subentrato a Candreva ha timbrato il secondo e il terzo gol della Lazio, rispettivamente al 38’ e al 40’ del secondo tempo. Da registrare il debutto di Felipe Anderson fra le fila biancocelesti; il brasiliano, costato nove milioni di euro la scorsa estate, ha sciupato almeno due grosse occasioni da gol, disputando comunque una buona partita, soprattutto nella ripresa.

Stoica e importante la vittoria della Fiorentina in Ucraina, che sul campo del Dnipro, reso difficile da una fitta nevicata, ottiene un successo che avvicina in modo significativo i viola alla qualificazione al turno successivo. Il risultato finale di 1 – 2 si concretizza tutto nella ripresa, ma nel corso di tutta la partita la squadra di Montella gioca con grinta e dimostrando che l’impianto di gioco è più forte delle importanti assenze di Rossi, Gomez, Pasqual, Vargas e Aquilani. I viola vanno in vantaggio al 53’ grazie a un rigore realizzato da Rodriguez, ma sempre dal dischetto gli ucraini raggiungono il pari quattro minuti più tardi.

A regalare i tre punti alla Fiorentina ci pensa l’indomito Ambrosini, che al 73’ incorna perfettamente un cross di Borja Valero. Al di là dei tre punti e della buona prestazione è giusto sottolineare il ritorno di Cuadrado dal primo minuto, ma anche la nuova espulsione in cui è incappato Pizarro, apparso a tratti irriconoscibile rispetto al giocatore ammirato la scorsa stagione.
Lazio e Fiorentina, pur con modalità diverse, tengono quindi alto il nome del calcio italiano in Europa, in attesa di tempi migliori per le squadre impegnate in Champions League.

Vi consigliamo anche