0 Shares 14 Views
00:00:00
18 Dec

Gervinho atterra a Roma e dribbla fino a Trigoria

LaRedazione - 5 agosto 2013
LaRedazione
5 agosto 2013
14 Views

In attesa di sfoltire una rosa che attualmente vanta quasi trenta elementi, la Roma perfeziona l’acquisto di Gervinho, arrivato ieri all’aeroporto di Fiumicino e messosi subito al lavoro a Trigoria, in attesa di unirsi ai compagni di squadra attualmente in America.

L’acquisto di Gervinho si aggiunge a quelli conclusi fino a questo momento di Strootman, De Sanctis e Maicon. Il suo arrivo contribuisce innegabilmente a innalzare il tasso tecnico dell’attacco e permette all’allenatore Rudi Garcia di poter schierare quel tridente che tanta fortuna gli ha portato nella stagione 2010-2011, quando con il Lille vinse il campionato francese. L’attaccante ivoriano faceva parte di quel tridente ed è per questo che il suo arrivo in giallorosso è stato fortemente sponsorizzato dal tecnico, nonostante il suo agente abbia confidato che i primi contatti fra la dirigenza giallorossa e il suo assistito risalgano addirittura ai tempi di Baldini e Pradè.

Gervinho, acquistato dall’Arsenal per otto milioni e in procinto di firmare un quadriennale, è arrivato ieri a Fiumicino accolto da qualche decina di tifosi, presentandosi con un gran sorriso e con una felpa in stile rapper, che un po’ stonava con i trentanove gradi percepiti nella Capitale. Le sue prime parole da giocatore della Roma sono state “Sono molto felice, forza Roma” e nonostante possano sembrare di circostanza l’entourage del giocatore ha sottolineato come l’ivoriano abbia vissuto con nervosismo lo stallo della trattativa nelle ultime settimane, nonostante le rassicurazioni telefoniche di Garcia che gli hanno sempre garantito un lieto fine.

Dopo essere atterrato a Fiumicino Gervinho è stato subito sottoposto alla prima tranche di visite mediche, dividendosi fra il Campus biomedico e il policlinico Gemelli, dove ha posato per qualche foto con alcuni giovanissimi tifosi. Da stamattina, dopo aver effettuato la seconda tranche di controlli, l’attaccante ivoriano si sta allenando da solo a Trigoria e nei prossimi giorni prenderà un aereo per raggiungere i compagni in America. Rudi Garcia non vede l’ora di ritrovare il suo pupillo e potrebbe già schierarlo nell’amichevole di sabato contro il Chelsea, per provare subito la soluzione tattica che prevede Gervinho e Lamela spaziare al fianco della punta centrale, ruolo che, in attesa del recupero di Destro e di stabilire il destino di Osvaldo e Borriello, sarà senza dubbio ricoperto da Francesco Totti.

Loading...

Vi consigliamo anche