0 Shares 19 Views
00:00:00
16 Dec

Il Napoli dei sogni è arrivato e strega il San Paolo!

Francesco Calderone - 30 luglio 2013
30 luglio 2013
19 Views

Al San Paolo il Napoli di Rafa Benitez ha travolto il Galatasaray nell’amichevole di prestigio, con l’occasione di poter mostrare i nuovi acquisti e regalare tanta gioia ai tifosi, accorsi in gran numero per portare il classico calore partenopeo alla propria squadra. Ma alla festa non si è potuto unire Higuain, costretto a guardare da fuori.

Ieri, la squadra di Benitez è scesa in campo per affrontare il Galatasaray di Terim, Drogba e Sneijder. Dopo la presentazione ufficiale della rosa e delle maglie, sia di campionato che di Champions, si è dato il via alla partita. Le due squadre sono scese in campo pronte a dare spettacolo ed il Napoli, troppo voglioso di mostrare i suoi gioielli, ha mandato in campo praticamente tutti: Benitez, durante il corso della partita ha trasformato la squadra in più occasioni, dando, però, ruolo di protagonista al campioncino Insigne, simbolo di quell’ Under 21 di Israele, che ha incantato tutti durante l’europeo.

Il tifo era caldo, e già lo si è notato all’ingresso della squadra in campo, con fischi ed insulti per Zuniga e Gargano, rei di aver mostrato molto interesse alle offerte di Juventus e Inter, ma con tanti applausi per Hamsik, per i nuovi arrivati, e sopratutto per il grande assente, Higuain, costretto ad osservare la partita lontano dal campo, a causa del mancato arrivo del transfert: per lui 60 mila persone hanno applaudito e, incredibilmente, De Laurentiis lo ha presentato al microfono, al posto dello speaker.

La partita ha mostrato quello che, ieri, Buffon temeva di più: il Napoli c’è ed è veramente affamato di vittoria. Le ‘danze’ vengono aperte da un pregevole gesto di Pandev, da un Insigne incontenibile, che prima produce l’assist per Zuniga, che realizza il 2-1, ed infine, non contento della propria prestazione, chiude i giochi in fase di recupero, firmando il 3-1. Spazio anche per il portierino Rafael, che regala almeno due parate da vero campione.

La scenetta più simpatica però è legata proprio al fischiatissimo Zuniga: per lui fischi a pioggia fino al momento del gol, dove prima fa esplodere il San Paolo e poi, allo sfottò del pubblico “chi non salta juventino è…” ha cominciato a saltare per il campo, chiudendo questo strappo con la tifoseria.

Alla vista di questo Napoli, comunque, c’è da prendere in seria considerazione le dichiarazioni rilasciate da Buffon: se questi sono gli avversari di campionato, c’è da aspettarsi una Serie A da sogno!

Loading...

Vi consigliamo anche