0 Shares 13 Views
00:00:00
15 Dec

Italia-Germania, la semifinale di Euro 2012 tra statistiche e storia

dgmag - 27 giugno 2012
27 giugno 2012
13 Views

Si avvicina la semifinale tra Italia e Germania e se ormai l'esaltazione è ai massimi livelli è tempo di iniziare a pensare a formazioni e tattiche per portare a casa la vittoria ma anche di ricordare quali sono i precedenti illustri di questa gara, sentitissima nel nostro Paese ma anche in Germania anche per la presenza dei molti immigrati di seconda e terza generazione nel Paese.

Italia-Germania 4-3 del 1970 è il precedente più celebre: allo stadio di Città del Messico si assiste a quella che è stata definita LA partita per eccellenza con le due squadre continuamente a caccia di gol, capovolgimenti di fronte e situazioni inaspettate che solo il calcio puo'/sa regalare. L'Italia vinse e da allora allo stadio di Citta del Messico è apparsa una lapida che commemora Rivera, Boninsegna, Mazzola, Schnellinger, Muller e tutte e due le squadre.

Chi non ricorda il 3-1 della finale di Spagna 1982? E' la partita del rigore sbagliato di Cabrini e del famoso urlo di Marco Tardelli, inseguito da Claudio Gentile, dopo il gol del 2-0 e del Mondiale all'Italia.

Più recente il 2-0 nel corso della semifinale del mondiale tedesco del 2006 quando l'Italia segnò con una rete di Fabio Grosso e un pallonetto di Alex Del Piero su assist di Francesco Totti.

Precedenti illustri ma che non contano nulla se non a livello statistico e che per questo Europeo 2012 fanno sognare come è giusto che sia: la realtà è che oggi come oggi e dopo la partita giocata contro l'Inghilterra l'Italia di Prandelli sembra davvero in grado di andare avanti e giocarsi l'accesso in finale contro la Germania.

Pirlo è in gran forma e il suo momento di gloria potrebbe essere l'arma vincente di una squadra che, non certo data per favorita, potrebbe ribaltare i pronostici e approdare in finale facendo arrabbiare ancora di più i tedeschi che con gli italiani ce l'hanno a morte proprio per via dei tre precedenti illustri.

Nessuno si illude ma molti ci credono e la vittoria dell'Italia sembra meno lontana di quel che si potrebbe pensare.

Loading...

Vi consigliamo anche