0 Shares 2 Views
00:00:00
12 Dec

Mazzarri: ‘Messi? Non mi dispiacerebbe’

LaRedazione
18 novembre 2013
2 Views

Walter Mazzarri intervistato su Radio Uno fa il punto dopo l’arrivo alla presidenza dell’Inter di Erik Thohir: ‘Messi? non mi dispiacerebbe’.

L’arrivo di Erick Thohir alla presidenza dell’Inter e le sue dichiarazioni dopo la presenza alla partita amichevole disputata ad Appiano contro il Chiasso sono stati alcuni degli argomenti dell’intervista che l’allenatore nerazzurro Walter Mazzarri ha concesso alla trasmissione radiofonica ‘ Radio Anch’io Sport’ che è andata in onda questa mattina su Radio Uno.

Non poteva naturalmente mancare il riferimento alla battuta che Thohir aveva scambiato con i giornalisti a proposito dell’acquisto di Messi. Mazzarri ha dichiarato che a lui non dispiacerebbe di poter avere Messi nella sua rosa all’Inter e di poterlo allenare, ma che la cosa non è sicuramente possibile, almeno nel prossimo futuro.

E’ una decisione che comunque spetta alla società, ha concluso Mazzarri. Riguardo all’incontro che il nuovo presidente ha avuto con lui e con la squadra, Mazzarri ha espresso soddisfazione sia per le parole che Thorir ha avuto sul suo lavoro, sia per l’impressione avuta nel contatto diretto.

Per Mazzarri è molto importante per il futuro dell’Inter anche la grande sinergia che ha notato tra il nuovo ed il vecchio presidente, che lavorano insieme per il bene della società nerazzurra.

Un latro intervento del neo presidente è stato anche quello che ha fatto riferimento alla finale di Champions League del 2016 che è stata assegnata a Milano, augurandosi che l’Inter possa essere presente in quella occasione. Mazzarri vuole fare un passo per volta, ed intanto sottolinea i passi in avanti fatti in questo inizio di stagione, rispetto alla delusione dello scorso campionato.

Ad una domanda sul suo passaggio, che non è stato immune da polemiche, dalla società di De Laurentis a quella milanese, Mazzarri ha risposto mettendo in prima posizione la sua voglia di nuovi stimoli, dopo i quattro anni passati sulla panchina partenopea, che il tecnico nerazzurro non ha esitato a definire meravigliosi.

Ricevuta la chiamata di Moratti, ha colto al volo l’opportunità di ricostruire una squadra, proprio come aveva fatto all’inizio della sua avventura a Napoli. Mazzarri chiude poi l’argomento dichiarando che Napoli sarà sempre una parte importante della sua storia personale.

Passando all’attualità ed a quanto potrà fare l’Inter in questo campionato, il tecnico nerazzurro indica ancora come favorite la Juventus vincitrice degli ultimi due scudetti ed il Napoli. Per quanto riguarda la sua formazione è convinto di crescere e migliorare nel corso della stagione, ed alla fine si tireranno le somme.

Mazzarri ha avuto spazio anche per parlare dei singoli, sottolineando l’importanza del recupero dello storico capitano Zanetti, non solo come giocatore, ma come collante della squadra.

Per lui Mazzarri è intenzionato a ritagliare spazi sulla base della sua condizione fisica, chiarendo che può essere molto importante anche se starà in campo solo per 10 minuti.

L’allenatore nerazzurro sottolinea anche la qualità del giovane attaccante Icardi, ricordando che una volta superati del tutto gli infortuni che lo hanno danneggiato all’inizio di stagione potrà diventare una pedina importante nello scacchiere nerazzurro, così come l’altro argentino Campagnaro, che dovrebbe tornare a disposizione in tempi brevi. La chiusura è per la nazionale azzurra, che il tecnico interista ha dichiarato aver visto bene, specialmente nel secondo tempo.

Intanto i tifosi interisti hanno il diritto di sognare dopo la dichiarazione rilasciata dal loro amato allenatore, Mazzarri: ‘Messi? Non mi dispiacerebbe’.

Vi consigliamo anche