0 Shares 9 Views
00:00:00
17 Dec

Mondiali 2010: le dichiarazioni di Lippi dopo Italia – Nuova Zelanda

LaRedazione - 21 giugno 2010
LaRedazione
21 giugno 2010
9 Views

Tutti si aspettavano un Italia a 4 punti dopo la partita contro la Nuova Zelanda ma la triste prestazione dei nostri calciatori ha portato purtroppo ad un misero pareggio che ora ci mette molto a rischio.

Ecco le dichiarazioni del CT Marcello Lippi dopo nelle ore successive all’incontro: "Ci siamo confrontati ieri sera e poi stamani, prima dell’allenamento. E dobbiamo stare attenti alle trappole dall’esterno. Possiamo ancora fare cose importanti in questo Mondiale, rientra nelle nostre possibilità. Possiamo fare molto meglio di quanto fatto sinora. Ma dobbiamo prenderci le nostre responsabilità dopo due partite che non sono andate come speravamo. La prima assume una diversa valutazione dopo il risultato della seconda. Non c’è nessuna crisi. Noi dobbiamo renderci conto che c’è qualcosa che non va benissimo perché non creiamo e non buttiamo la palla dentro. Non dobbiamo guardare il bicchiere vuoto. I percorsi possono essere molto semplici o più difficoltosi di quanto si pensi. Le prospettive possono migliorare strada facendo, l’importante è avere fiducia nelle cose che si fanno e nelle persone con cui si lavora. Finora abbiamo disputato due partite diverse, non completamente positive o negative. La certezza è che il risultato non è quello che ci aspettavamo. In queste due gare ci hanno tirato in porta solo due volte: questo è un fatto positivo. La Nuova Zelanda è passata in vantaggio dopo 5 minuti e poi si è messa lì dietro. Il Paraguay, che è un’ottima squadra, si è avvicinata alla nostra porta in un paio di occasioni. Cambi? Credo di essere uno degli allenatori che usa di più la panchina. Per coinvolgere quanti più giocatori possibile, e perché provo a risolvere i problemi. Tante volte va bene, altre no".

Loading...

Vi consigliamo anche