0 Shares 14 Views
00:00:00
16 Dec

Mondiali calcio 2010: De Rossi fa gol, Di Natale la differenza

dgmag - 15 giugno 2010
15 giugno 2010
14 Views

E’ Daniele De Rossi il protagonista della prima partita della nazionale italiana ai mondiali di calcio 2010: suo è il gol che ha permesso alla squadra di Marcello Lippi di pareggiare contro il Paraguay evitando la prima disfatta.

Nonostante il gol e l’impegno, però, la prestazione di De Rossi non ha convinto del tutto a causa del poco legame con Montolivo e con Marchisio.

E a non convincere affatto è stato proprio Claudio Marchisio che non riesce a dare il massimo nella posizione in cui lo costringe Lippi e che finisce per farsi sovrastare praticamente sempre fino a quando non viene sostituito da Camoranesi.

Ottima prestazione per Pepe e Criscito: il quasi juventino ha corso tantissimo, recuperato tanti palloni e ottimamente servito il prode Di Natale al suo ingresso in campo facendo pensare che l’accoppiata dell’Udinese potrebbe davvero garantire risultati ineccepibili.

Quanto al genoano Criscito, per la sua prima uscita in maglia azzurra ha dato il massimo spingendo sempre e comunque sulla fascia di sua competenza e mettendo in ombra uno spento Giorgio Chiellini, ombra di sè stesso e quasi intimorito dalla prima prova al Mondiale di calcio 2010.

Impegno massimo per Montolivo, Cannavaro, Iaquinta e Zambrotta mentre si segnala lo scarsissimo apporto dato da Alberto Gilardino che non ha saputo imprimere profondità di gioco essendo comunque poco supportato da un centrocampo spesso assente.

Il primo interrogativo dopo la partita dell’Italia contro il Paraguay è uno solo: perchè far giocare Di Natale solo per poco tempo quando al suo ingresso ha regalato due giocate spettacolari sorprendendo la difesa avversaria e lasciandosi guidare dal compagno di squadra Pepe?

Lippi abitua a partire senza grandi stimoli nè trionfi eclatanti ma il rientro di Andrea Pirlo e l’auspicato utilizzo di Totò Di Natale fin dal primo minuto potrebbero essere le chiavi di svolta per andare avanti, a vele spiegate, in questo mondiale.

Loading...

Vi consigliamo anche