Morto a 18 anni durante una partita di calcio

Una tragica fatalità quella accaduta ad un 18enne calciatore di Bolzano, Nicola Tomasi, morto durante uno scontro di gioco. Era centrocampista della squadra juniores del Mori Santo Stefano, che affrontava la squadra dell’Appiano.

Lo scontro è avvenuto al 28′ del primo tempo. Sembrava un’azione come tante altre. L’Appiano aveva lanciato il pallone in area di rigore, il portiere era uscito per prenderlo al volo, ma nella discesa era venuto a contatto con Nicola, attaccante avversario. La madre, sotto choc, era presente ed ha assistito al tremendo scontro.

Il ragazzo in un primo tempo risultava cosciente ed aveva risposto ai soccorritori, che si erano precipitati sul campo, poi però ha perso i sensi e non si è più ripreso. Trasportato d’urgenza all’ospedale di Bolzano, il giovane ha subito una disperata operazione alla testa, ma i medici non sono riusciti a salvarlo.

La morte cerebrale é stata dichiarata alle 22 di domenica per una vasta emorragia.

Nicola avrebbe compiuto 19 anni venerdì prossimo.