0 Shares 12 Views
00:00:00
14 Dec

Seria A, 6a giornata: Roma in fuga, Atalanta-Udinese lo strano caso di Giacomelli

LaRedazione
30 settembre 2013
12 Views

Una nuova settimana calcistica è ormai consegnata agli archivi, ed ancora una volta la classifica parziale del campionato è stata sconvolta: in testa ora vi è solo la Roma, che dopo la sua vittoria per ben cinque reti a zero contro il Bologna, porta a sei il numero di vittorie consecutive in Campionato.

La Roma è infatti l’unica squadra ad aver vinto tutte le sue partite dall’inizio del Campionato: Livorno, Verona, Parma, Lazio, Sampdoria e Bologna sono state le sei squadre che hanno permesso alla Roma capitanata da Francesco Totti di ottenere diciotto preziosissimi punti e di portarsi in vetta alla classifica.

Il Milan, seppur privo dei suoi tifosi, riesce ad ottenere una vittoria, dopo la sconfitta col Napoli ed il miracoloso, ed alquanto criticato, pareggio col Bologna della quinta giornata di Serie A: la vittima sacrificale è la Sampdoria, in una partita purtroppo priva di emozioni, con due azioni del Milan ad inizio della ripresa che hanno permesso alla squadra di Allegri di portarsi in vantaggio e di chiudere la partita col punteggio di uno a zero.

Il derby tra Juventus e Torino si conclude con la vittoria dei bianco neri per una rete a zero: la squadra Campione d’Italia è riuscita a riportarsi in lotta per lo scudetto, dopo aver battuto anche Chievo per due reti ad uno la scorsa giornata.

L’Inter invece non va oltre il pari ed il blocco, questa volta è rappresentato dalla formazione del Cagliari, che riesce ad ottenere un prezioso pareggio, mentre il Napoli riesce a piazzarsi in seconda posizione, con due punti di distacco dalla Roma.

La sesta giornata di campionato comunque non è stata solo sinonimo di grandi sconvolgimenti della classifica e della volata della Roma, ma anche di un caso che sicuramente scatenerà diverse polemiche nel corso delle prossime settimane: il fatto è accaduto durante la partita tra Atalanta e Udinese, e vede protagonista l’arbitro Giacomelli.

Il primo tempo di conclude col vantaggio dell’Atalanta, ma il secondo tempo si apre in una maniera caotica: su azione dell’Udinese, l’arbitro fischia prima un rigore in favore della squadra bianco nera, ma dopo aver parlato a lungo col guardalinee, il direttore di gare decide di rivedere la sua decisione, e di annullare il rigore, segnalando invece un fuorigioco da parte del difensore dell’Udinese Danilo.

Tifosi e squadra protestano, ma l’arbitro sembra non dar loro ascolto, facendo proseguire la partita: la decisione ha comunque una sorta di contraccolpo sui giocatori bianco neri, con l’Atalanta che riesce a raddoppiare con Denis, autore anche della prima rete.
Un episodio strano che sicuramente avrà delle conseguenze e farà discutere tifosi e esperti.

Loading...

Vi consigliamo anche