0 Shares 8 Views
00:00:00
14 Dec

Serie A 3a Giornata: Roma e Napoli prime, il Sud in testa alla classifica

LaRedazione
23 settembre 2013
8 Views
DERBY-ROMA-LAZIO-BALZARETTI-2-770x513

Roma e Napoli prime, il Sud in testa alla classifica: sono questi i verdetti della quarta giornata della Serie A, con Juventus ed Inter che riescono comunque ad emergere di prepotenza alle spalle delle due formazioni in testa a punteggio pieno. Partendo dall’alto della classifica, spicca l’impresa del Napoli che dopo ben ventisette anni torna ad espugnare la San Siro rossonera, in una partita comunque ricchissima di emozioni.

Partenopei avanti con Britos, quindi nella ripresa un errore di Abbiati favorisce il raddoppio di Higuain. Sembra fatta per la squadra di Benitez, ma come accaduto già negli ultimi match, il finale di partita segna la prepotente reazione del Milan. Dopo ventisei centri consecutivi, Balotelli si fa parare un rigore da Reina: è il primo penalty fallito in carriera dal rossonero, che riesce a rifarsi con uno spettacolare tiro a giro che accorcia le distanze.

E’ però troppo tardi, e la festa del Napoli può esplodere così come nel pomeriggio lo aveva fatto quello della Roma, che dopo due stagioni senza vittorie nel derby, e la cocente delusione della finale di Coppa Italia persa il 26 maggio, riesce di nuovo a fare sua la stracittadina al cospetto di una Lazio scioltasi dopo un’ora di gioco. La squadra di Petkovic sfiora il gol con Ciani (colpo di testa sulla traversa) e con Klose che fallisce il vantaggio da due passi, ma nell’ultima mezz’ora soffre contro una Roma arrembante che passa con un micidiale diagonale di Balzaretti, ed un rigore trasformato da Ljaijc nel finale, dopo che i biancocelesti erano rimasti in dieci per l’espulsione di Dias.

Alle spalle del duo in vetta, emergono prepotentemente Inter e Juventus: la squadra di Mazzarri stupisce tutti travolgendo un Sassuolo impotente di fronte alle avanzate nerazzurre. A Reggio Emilia finisce sette a zero, con ritorno in campo e al gol del ‘Principe’ Milito, a sette mesi dal grave infortunio subito in Europa League nella scorsa stagione. La Juventus invece domina il gioco contro il Verona, ma sono gli scaligeri sorprendentemente a passare in vantaggio con Cacciatore.

Già nel primo tempo però il risultato si ribalta: Tevez si conferma grande acquisto, ma a siglare il gol della vittoria è quel Llorente sul quale molti dubbi erano sorti, e che alla prima da titolare è invece riuscito ad essere decisivo. Negli altri risultati di giornata, colpo Fiorentina firmato Rossi a Bergamo, pari a reti bianche tra Catania e Parma, il Torino espugna il ‘Dall’Ara’ di Bologna.

Vi consigliamo anche