0 Shares 13 Views
00:00:00
16 Dec

Mazzarri all’Inter: presentazione ufficiale a Milano

Piluca - 6 giugno 2013
6 giugno 2013
13 Views

Walter Mazzarri è stato presentato ufficialmente alla stampa nella sede dell'Inter.
E' il 19° allenatore dell'era Moratti, scelto dal predidente per tornare a vincere.

Mazzarri  si è presentato ai giornalisti senza peli sulla lingua: "Segreti non ne conosco, porto la cultura del lavoro. Mi sono sempre basato sul rispetto delle regole e sul rispetto reciproco. I successi partono dalla cura dei dettagli, del lavoro e del duro sacrificio. Sono considerato un tattico, cerco di dare un'impronta ben definita alle mie squadre. Nel calcio attuale bisogna essere preparatissimi a livello fisico e mentale. Per me l'allenamento è sacro, e non si salta a meno che non ci siano motivi serissimi. Bisogna correre più degli altri e arrivare prima degli altri sul pallone, altrimenti le partite non si vincono. Nella prima parte del ritiro, nei primi quindici giorni, faremo doppi allenamenti voglio subito pesare la sopportazione massima al sacrificio, al lavoro, alla fatica".

Il tecnico livornese crede allo scudetto: "Avere tanti giovani e arrivare nei primissimi posti non è sempre facile. Serve la giusta miscela fra esperienza e gioventù. A me piacciono i giovani ma se la richiesta è di arrivare nei primi posti nel campionato italiano e lottare alla pari con Milan e Juve, allora serve anche l'esperienza di giocatori più avanti con l'età ".

Punzecchiato sul presunto tradimento al Napoli, Mazzarri non ci sta: "Il presidente De Laurentiis usa fare delle battute, alcune gli vengono bene e altre meno. Sono stati quattro anni bellissimi a Napoli, ho dato e ricevuto tanto ma la parola tradimento, se detta con cognizione di causa, non l'accetterei".

Piluca

Loading...

Vi consigliamo anche