27 volte in bianco: tutta la follia del matrimonio

Katherine Heigl, conosciuta e apprezzata dal grande pubblico per l’interpretazione della commedia Molto incinta di Judd Apatow e vincitrice di un Emmy per Grey’s Anatomy, in 27 volte… in bianco è sempre la damigella d’onore ma mai la sposa.

Dallo sceneggiatore de Il diavolo veste Prada, 27 volte in bianco racconta le vicende di Jane (Katherine Heigl), una ragazza idealista, romantica e altruista confinata perennemente al ruolo di damigella d’onore ma che per il momento non sembra destinata ad avere un suo “happy ending”; quando la sorella minore Tess conquista il cuore del suo capo, di cui Jane è segretamente innamorata, Jane comincia a mettere in discussione il suo stile di vita che l’ha portata fino a quel giorno a essere sempre ed inesorabilmente solo la damigella d’onore.

Jane sa di essere molto brava nel prendersi cura degli altri, ma sa anche che è meno
brava a guardare dentro di sé; finora la sua vita è sempre stata incentrata sul fare felici gli altri e infatti ha l’armadio pieno di 27 abiti da damigella che possono provarlo. In una memorabile serata, Jane riesce a fare la spola tra due ricevimenti nuziali, uno a Manhattan e uno a Brooklyn, impresa che non sfugge all’occhio attento di Kevin (James Marsden), un cronista che capisce al volo che un articolo su una donna che pare avere sviluppato una dipendenza dalle cerimonie nuziali potrebbe servirgli a fare carriera.

Jane scopre che il cinismo di Kevin mette in discussione tutto ciò a cui lei tiene vale a dire i matrimoni e il sacro vincolo del matrimonio; a complicare ulteriormente la vita un tempo perfetta e ordinata di Jane, c’è l’arrivo della sorella minore Tess (Malin Akerman) che conquista immediatamente il cuore del capo di Jane, George (Edward Burns) e che la recluta una volta ancora per aiutarla ad organizzare un altro matrimonio, quello tra lei e George, ma i sentimenti
che Jane nutre per lui porteranno allo scoperto sconcertanti rivelazioni… e forse all’inizio di una nuova vita.

27 volte in bianco è una gradevolissima commedia che nessuno si aspetterebbe ed è incentrato perfettamente sulla protagonista, una brava e divertente Katherine Heigl: Un film che scorre velocemente e si apprezza per la sua semplicità, con alcune scene divertenti che ironizzano sulla follia di tanti matrimoni.