0 Shares 4 Views
00:00:00
12 Dec

7 candidature italiane agli Oscar: da Sorrentino all’horror indipendente

LaRedazione
17 settembre 2013
4 Views

Sette candidature italiane agli Oscar: da Sorrentino all’horror indipendente. L’anno prossimo il cinema italiano proverà a dare l’assalto all’Academy Award per il miglior film straniero che manca addirittura dal 1998, quando Roberto Benigni trionfò ad Hollywood con il suo ‘La vita è bella‘.

Stavolta, sono sette i film che hanno avanzato la loro candidatura, per essere i rappresentanti del cinema italiano alla prossima edizione degli Oscar. Le auto-candidature saranno valutate da un’apposita commissione, che sceglierà quale film parteciperà in rappresentanza dell’Italia per la selezione come miglior film straniero. Bisogna dire che tra le sette pellicole fattesi avanti, alcuni nomi sono decisamente noti, altri invece lo sono molto meno.

Si parte ad esempio da Paolo Sorrentino ed il suo ‘La Grande Bellezza’, dedicato ad una Roma felliniana, un po’ anacronistica ma immutabile nel suo splendore storico, con protagonista Toni Servilo, e che sta ottenendo grandi consensi anche all’estero, segno che in America il film potrebbe far bene. Ma tra i magnifici sette c’è anche il semi-sconosciuto regista John Real, nome d’arte per un giovane film-maker siciliano, Giovanni Marzagalli, che con ‘Midway tra la vita e la morte’ ha realizzato un horror indipendente di cui si parla molto bene tra gli appassionati di nicchia, ma che sembra comunque una candidatura un po’ troppo audace ed azzardata per gli standard del cinema internazionale.

Interessante comunque proporre un nome così fresco, accanto ad altri estremamente consolidati come il già citato Sorrentino, Roberto Andò ed il suo ‘Viva la Libertà’, e Valeria Golino con ‘Miele’, molto applaudito prima dell’estate in occasione della sua presentazione ufficiale al Festival di Cannes. Ma non è finita qui: a completare la lista dei sette film che si giocheranno un posto per l’Oscar ci sono ‘Razza Bastarda’ di Alessandro Gassmann e ‘Viaggio Sola’ di Maria Sole Tognazzi, due figli d’arte in grado di proporre senz’altro un cinema di qualità, nel pieno della tradizione nostrana, e ‘Salvo‘ della coppia di registi formata da Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, che, sempre parlando di Cannes, ha ottenuto il riconoscimento più importante per l’Italia nella rassegna, aggiudicandosi il premio della settimana della critica.

Insomma, una lista di film estremamente eterogenea sulla quale sarà chiamata a decidere la commissione dell’Anica, che il prossimo venticinque settembre annuncerà ufficialmente quale sarà il film italiano che proverà ad entrare nella cinquina delle pellicole che proveranno ad aggiudicarsi l’ambitissima statuetta per il miglior film straniero.

Vi consigliamo anche