0 Shares 8 Views
00:00:00
14 Dec

A scuola a ottobre? Tutti a casa di Maria Stella Gelmini

25 maggio 2010
8 Views

Maria Stella Gelmini accetta la proposta formulata dal senatore del Pdl Giorgio Rosario Costa di posticipare l’inizio scolastico al 30 settembre motivandolo in maniera alquanto bizzarra.

Secondo la Gelmini, infatti, posticipare l’apertura delle scuole al 30 settembre permetterebbe al turismo italiano di ricominciare a crescere perchè siccome i prezzi a settembre sono più bassi, le famiglie potrebbero iniziare a spostarsi di più in quel mese senza avere il problema del rientro a scuola dei figli.

Ora, posto che ai bambini di tutta Italia non potrebbe che far piacere tornare a scuola ad ottobre le domande da porre alla Gelmini sono di vario tipo: il Ministro sa che, nonostante partire a settembre costi di meno le famiglie italiane forse non partiranno proprio a causa della crisi? E lo sa che spesso le mamme e i padri hanno poche ferie e dunque, lavorando a settembre, dovrebbero assumere una tata per accudire i loro figli o mandarli, a pagamento, in una delle strutture ricreative se i nonni non sono disponibili?

Su Facebook è già nato il gruppo Centro Vacanze Maria Stella che raccoglie le adesioni delle famiglie che non saprebbero dove mandare i figli in caso di apertura delle scuole il 30 settembre e che vorrebbero mandarlo a casa del ministro.

Il quale, lo ricordiamo per onor di cronaca, qualche settimana dopo il parto aveva parlato di "privilegio" per le donne che possono restare a casa con il figlio appena nato, provocando lo sdegno generale della società civile.

La Gelmini, insomma, una ne fa e cento ne pensa ma stavolta sembra aver davvero fallito di brutto: sono semnpre di più quelli che meditano vacanze all’estero… chissà se le converrà davvero promuovere il turismo invece dell’istruzione!

Vi consigliamo anche