0 Shares 8 Views
00:00:00
15 Dec

Barbarossa con Raz Degan: fare peggio non si poteva

8 ottobre 2009
8 Views

Uscirà il 9 ottobre Barbarossa, il film di Renzo Martinelli con Raz Degan e Kasia Smutniak che racconta la storia di un personaggio la cui esistenza non è mai stata confermata se non nelle parole di un frate.

Un kolossal, è stato definito questo Barbarossa, che racconta appunto le gesta eroiche di Federico Hohenstaufen detto il cui sogno è conquistare le terre del Centro e del Sud, così da far rivivere l’Impero che fu di Carlo Magno.

Nelle terre del Nord c’è un giovane milanese di nome Alberto da Giussano: il suo sogno è di sconfiggere l’imperatore e ridare la libertà alla propria gente.

Ben 139 minuti di battaglie ai limiti della sopportazione
, nonostante ricostruzioni accurate e situazioni verosimili per quel periodo, con frasi banali, citazioni in politichese e che strizzano volutamente l’occhio alle idee della Lega Nord la quale non a caso ha parlato di Barbarossa come di un capolavoro del cinema nostrano.

Guerra condita dall’amore, quello di Barbarossa-Degan per Eleonora-Smutniak, per tentare di rendere il tutto meno indigesto.

Perchè indigesta risulta la resa filmica, troppo simile ad una pubblicità, la sceneggiatura, ma anche le grida e il sangue sparso ovunque che, ad un certo punto, rasentano il ridicolo tra orecchie mozzate e teste tagliate.

Si salvano i 6 minuti finali, che ricordano in qualche modo Bravehearth ma che non riescono assolutamente a restituire dignità e valore ad una pellicola che, se pensiamo a quanto è costata e a quanti soldi pubblici sono stati utilizzati, fa rabbrividire.

Ci dispiace per l’occasione persa da Renzo Martinelli, cineasta libero come si definisce lui stesso, che in passato ci ha regalato pellicole incredibili come Piazza delle Cinque Lune e Carnera-The walking mountain.

Questa volta la montagna da scalare era troppo alta anche per lui…

Loading...

Vi consigliamo anche