0 Shares 7 Views
00:00:00
16 Dec

Ca$h, la recensione

dgmag - 4 giugno 2009
4 giugno 2009
7 Views

Arriva nelle sale venerdì 5 giugno Ca$h di  Eric Besnard con Jean Dujardin, Jean Reno, Valeria Golino e Alice Taglioni.

Cash (Jean Dujardin) è un truffatore e ha fascino, eleganza, audacia. Quando suo fratello viene ucciso, decide di vendicarlo a modo suo, senza armi né violenza ma organizzando una truffa très élégant per trafugare una valigia piena di diamanti.

Ma il compito non è facile perché Cash sta per essere presentato al futuro suocero (Jean Reno) e la sua organizzazione è oggetto di una inchiesta internazionale coordinata da una tenace ispettrice dell’Europol (Valeria Golino).

In un’avventura del genere, tutti mentono, bleffano e cercano di essere qualcun altro. I complici, a volte, si rivelano traditori ed i traditori complici. Le alleanze non durano che un attimo e per vincere bisogna essere pronti a perdere.

Nonostante una trama interessante e stuzzicante, Ca$h si caratterizza per rappresentare i personaggi e le situazioni in una maniera talmente stereotipizzata da rasentare spesso il ridicolo.

"Per Ca$h volevo ritrovare le sensazioni provate guardando un certo tipo di cinema della fine degli anni Sessanta. Il cinema precedente allo choc petrolifero, c’era sicuramente l’Arnaque a cui la prima scena rende un omaggio distanziato, dato che all’inizio la mia truffa prende un’altra via. Mi sono ispirato anche a tutti i film dove gli eroi prendono dei rischi senza perdere il sorriso, Butch Cassidy, l’Affaire Thomas Crown e altri",
ha dichiarato Eric Besnard che però probabilmente ha dimenticato per la strada qualche nozione di regia e sceneggiatura, rendendo il tutto a tratti davvero poco digeribile.

Ca$h, il trailer:

Loading...

Vi consigliamo anche