Calo del desiderio per gli uomini inglesi

Sono sempre di più gli uomini che accampano scuse, spesso anche poco credibili, per giustificare la scarsa voglia di fare sesso: lo sostiene una ricerca inglese secondo cui questi atteggiamenti sono da ricercare "nella crescente depressione maschile, e nei ritmi di vita troppo frenetici che annientano la libido".

"Oramai assistiamo a un aumento del 40% degli uomini che, pur non avendo alcun problema fisiologico, smettono di fare sesso. Ed è un fenomeno sconosciuto fino a 10 anni fa",
dice Michael King, psicoterapeuta del Royal Free and University College Medical School di Londra.

Non si tratta però di mancanza di amore ma di puro e semplice calo del desiderio, come se non si volesse più fare sesso ma comunque continuare ad amare la propria compagna.

Michael King sostiene che "è tutta una questione di depressione. E gli uomini britannici oggi sono tra i più depressi d’Europa. Oltre al fatto che l’indole maschile più difficilmente porta a confessare i propri problemi, o esprimere le emozioni".

Accanto alla depressione Cary Cooper, presidente della British Association of Counselling and Psychotherapy, punta il dito sulla vita iperstressata che si conduce oggi e che porta a lavorare molto più delle 8 ore.

Insomma, adesso il mal di testa, almeno in Inghilterra, ce l’ha anche lui la sera!