Colpo di fulmine, gli italiani ci credono

Innamorarsi con uno sguardo, perdere la ragione per un sorriso.

Otto italiani su dieci ci credono, ma c’è di più: sette di questi giurano di averlo provato almeno una volta nella vita e sono gli uomini a crederci più delle donne.

I dati sul colpo di fulmine arrivano dalle risposte al sondaggio Kijiji, sito internet di annunci gratuiti locali che costantemente analizza le ricerche effettuate e gli annunci inseriti dagli oltre 1.200.000 utenti mensili.

Il sondaggio stabilisce che il 76,6% degli intervistati ricambia lo sguardo e attende che sia l’altra persona a fare il primo passo e che l’86,9% rimpiange ancora oggi un incontro, un’occasione perduta a seguito di un significativo scambio di sguardi e sorrisi. Molti di questi (il 23,4%) hanno evitato di proposito l’incontro a causa della scomoda e ravvicinata presenza del partner.

Che qualcosa scatti nel momento in cui ci si sceglie tra tanti è sostenuto da molti, dai romani più che dai milanesi, che certo rappresentano un modus vivendi, che anche se stereotipato, si caratterizza di più razionalità e meno entusiasmo.

Lo dimostrano anche le dinamiche del colpo di fulmine e dell’approccio: se i milanesi uniscono l’utile al dilettevole, ottimizzando al massimo i tempi, “innamorandosi” ,perciò, mentre fanno la spesa, sono in coda in posta o dal medico (45,6% contro il 32% dei romani), gli abitanti della Capitale scelgono luoghi più rilassati, dove mente e sguardo sono in grado di spaziare: sul tram, in treno, nei luoghi pubblici in generale (39,3% contro il 26,3% degli abitanti della metropoli lombarda).

In entrambe le città però, in molti casi vince la timidezza: bigliettini da lasciare sul luogo in cui è avvenuto l’incontro per i romani (44%), e web per i milanesi, più veloce e interattivo (47,4%).