Come Dio comanda: primo ciak lunedì

Sta per scoccare il primo ciak per le riprese del prossimo lavoro alla regia per Gabriele Salvatores.

Tratto dal fortunato romanzo di Niccolò Ammaniti, il film "Come Dio comanda" inizierà a prender forma a partire dall’11 febbraio in Friuli, terra scelta da Salvatores per la particolare rilevanza paesaggistica che offre.


Come egli stesso ha spiegato agli studenti frequentanti Tecnologia multimediale dell’Università di Udine, a Pordenone, "Ho scelto una terra che impone le sue caratteristiche, in linea con le asprezze della sceneggiatura. E’ un thriller, ma rispetto al romanzo abbiamo stemperato alcune cose e ridotto la storia: tutto è concentrato sul rapporto tra padre e figlio, un bel rapporto".

Gli attori scelti per incarnare i protagonisti della trama sono Filippo Timi nel ruolo di Rino Zena, padre xenofobo, estremo, violento del protagonista; mentre Elio Germano sarà il figlio fuori di testa Quattroformaggi.

Forte il feeling con l’autore del libro che, a parere del regista, ben sa rappresentare situazioni a volte al limite: "da qualche anno con Niccolò Ammanniti ho una specie di filo rosso. Mi piace come tratta le cose, perche’ le storie sono ambientate nel quotidiano, ma diventano molto forti e molto estreme, e a me piace il cinema che racconta questo tipo di esistenze”.

La colonna sonora sarà curata dalla band Tre Allegri Ragazzi Morti e probabilmente alcuni momenti musicali saranno affidati anche alla voce di Elisa.