Condemned 2 – Bloodshot per Ps3 e Nintendo Wii Live

“Ho visto migliaia di cose malvagie in questa città. Non riesco a capire quale è la differenza tra quello che è reale e quello che non lo è… E il sangue sulle mie mani, non andrà mai più via": sono le parole allucinate e allucinanti di Ethan Thomas, protagonista di Condemned 2, il secondo capitolo della saga survival horror in prima persona vietata ai minori di 18 anni targata Sega uscita sulla Ps3 e Nintendo Wii Live il 28 Marzo 2008.

Si deve lottare per sopravvivere o cedere al lato oscuro?

Immergetevi nell’orrore di una cittadina orfana del sole, muovetevi tra corpi seviziati in stato di semidecomposizione, bambole guerce assassine, mummie postmoderne, mostri a testa in giù con la dentatura da squalo. Non lasciatevi trarre in inganno da “donne” con calze a rete che stringono in mano un innocuo lecca-lecca… in realtà è una lama affilatissima in grado di uccidere.

In Condemned 2 oggetti di uso comune possono diventare armi letali per l’attacco o per la difesa: si può scegliere di adoperare mattoni, pneumatici, tubi di ferro, secchi abbandonati, manichini, sedie, martelli, copri water.

Se si riuscirà a svelare il mistero delle scene del crimine e catturare i serial killers attraverso l’interpretazione degli indizi che verranno raccolti durante la prosecuzione del gioco, si verrà ricompensati con delle armi dalla grande potenza di fuoco come mitragliatrici, la classica 9mm o la calibro 45 il fucile o la balestra. Ovviamente le armi e gli oggetti non sono indispensabili, si può spaccare ossa, strangolare ed infierire anche con il solo uso delle mani e dei calci.

Gli enigmi hanno diversi modi per essere risolti, sarà a voi scegliere quale metodo è più consono rispetto alle vostre possibilità e il grado di astuzia.

Non tutti i nemici sono da massacrare, alcuni sarà meglio farseli amici per essere aiutati nelle situazioni più rischiose.

La colonna sonora, i rumori sinistri dell’ambiente, le immagini, la fedele ricostruzione di un ambiente in forte stato di abbandono, fanno precipitare il giocatore in un forte stato di tensione (alimentato dall’audio in Dolby Surround) immergendolo totalmente nel gameplay.

La casa di produzione Monolith, dopo Fear e Condemned, in Condemned 2 si è specializzata nel causare brividi freddo sulla schiena di chi “osa” sfidare i meandri della mente dell’agente dell’FBI Ethan Thomas che altalena tra attimi di lucidità e atti di sfrenata brutalità.

Il gioco non ha nulla da invidiare ad un film horror o alla serie Silent Hill sia come atmosfera che come giocabilità. L’importante novità è la modalità online che consente di giocare in 8 contemporaneamente.

Continuare a ripetevi “è solo un gioco”, funzionerà a non farvi sobbalzare e avere gli incubi?