Confessare un tradimento, sì o no?

Sono dieci, secondo il Times di Londra, le cose da sapere quando si tradisce e si decide di confessare.

1) Essere infedeli non è una cosa comune come tante persone credono per cui, scrive il Times, "non cercate di salvare il rapporto di coppia con la falsa verità che tutti tradiscono";
2) L’onestà non è la migliore strategia da adottare se si tradisce nel corso di una trasferta lavorativa e nessuno può confermare;
3) Non rivolgersi ad amici e conoscenti se si cerca consiglio ma a persone super partes;

4) Anticipare e confessare il tradimento se la relazione extraconiugale ancora dura e potrebbe essere scoperta da altri;
5) Confessare se si sono avuti rapporti a rischio;
6) Confessare il tradimento solo se si vuole davvero mettere fine ad una relazione;
7) Se l’infedeltà è un sintomo dei problemi della relazione, confessare potrebbe aiutare a rimettere a posto la situazione;

8) Frank Pittman, uno psichiatra esperto di relazioni affettive, dice che ci sono 4 tipi di infedeltà: a) l’infedeltà involontaria, b) il tradimento romantico, c) l’accordo matrimoniale, d) il tradimento del donnaiolo;
9) I tradimenti sono la principale causa di divorzio;
10) Solo il 3% di 4100 uomini infedeli lascia la moglie per l’amante