1 Shares 20 Views
00:00:00
17 Dec

Cristian De Sica, dice addio ai ‘cinepanettoni’

LaRedazione - 22 agosto 2013
LaRedazione
22 agosto 2013
1 Shares 20 Views

Dopo trenta anni di “cinepanettoni” Christian De Sica, l’attore che incarnava proprio questa tipologia di film, dichiara di voler lasciare proprio il tipo di film con i quali è diventato famoso. Nella stessa intervista l’attore romano attacca il produttore Aurelio De Laurentiis. L’occasione per questa dichiarazione da parte di Christian De Sica, è stata un’intervista prima dell’inizio delle lavorazioni del suo prossimo film, dal titolo Colpi di Fortuna, che è programmato per il prossimo due settembre. La sua carriera nel campo dei “cinepanettoni” era iniziata nel lontano 1983 quando fu girato Vacanze di Natale, con la regia di Carlo Vanzina.

E quello che allora rappresentava una novità, nel panorama cinematografico italiano, è stato poi riproposto negli anni successivi, raggiungendo anche il record di longevità ed entrando nel Guinness dei primati. Fin dal primo film Christian De Sica, aveva fatto coppia con Massimo Boldi, dal quale si era poi diviso molti anni dopo, iniziando a girare con partner diversi. L’intervista è stata concessa da Christian De Sica a paolo Mereghetti, giornalista del quotidiano Il Corriere della Sera, e De Sica confessa che dopo trenta anni di copioni ripetitivi, dove si mescolavano con varie formule sempre gli stessi argomenti, quali vacanze, tradimenti, sesso, ed anche droga, la formula lo ha stancato. Parlando dei numerosi film girati, l’attore romano si è dato anche molto del merito per non aver stufato il pubblico in 30 anni di “cinepanettoni “. Una rottura che giunge improvvisa e clamorosa,  nei mesi scorsi non si era avuta nessuna avvisaglia, anche perché lo stesso De Sica era sempre stato ben remunerato per questi film, che oltre che “cinepanettoni” erano stati propriamente definiti “film di cassetta ” per gli incassi che procuravano alle case produttrici nei periodi natalizi di ogni anno, e con le numerosissime repliche, specialmente nei mesi estivi.

Christian De Sica ha affermato anche di essersi sentito un po’ tradito da Aurelio De Laurentiis, in quanto dopo aver firmato per esclusive di 5 film, pensando di poterne girare sia alcuni da solo, che in coppia con altri artisti famosi, e di poter fare anche la regia, si trovava immancabilmente, per ragioni economiche a fare solo “cinepanettoni”. Naturalmente la risposta di Aurelio De Laurentiis non si è fatta attendere con la dichiarazione: “Mi pare che se la canti e se la suoni tutto da solo” e poi con l’immediata ricerca dei sostituti per i prossimi film, che potrebbero essere la collaudata coppia Lillo e Greg, oppure l’altra formata da Luca e Paolo, o anche la new entry “I soliti Idioti”, per continuare con una tipologia di film che anno dopo anno continua a rigenerarsi e a produrre successi.

Loading...

Vi consigliamo anche