David, vince La ragazza del lago

Non è andata come tutti si aspettassero che andasse la premiazione dei David di Donatello, nel corso dei quali ha trionfato su tutti il film La ragazza del lago di Andrea Molaioli.

Il film si è aggiudicato dieci premi lasciando a Caos Calmo di Nanni Moretti, in corsa per 18 statuette, solo 3 premi.

La ragazza del lago ha vinto i premi come miglior film, miglior regista, miglior regista esordiente, sceneggiatura (Sandro Petraglia), produttore (Nicola Giuliano e Francesco Cima), attore protagonista (Tony Servillo), direttore della fotografia (Ramiro Civita), montatore (Giorgio Franchini), fonico di presa diretta (Alessandro Zanon), effetti speciali (Paolo Trisoglio e Stefano Marinoni).

Caos Calmo ottiene soltanto il premio per miglior attore non protagonista andato ad Alessandro Gassman, miglior musicista a Paolo Buonvino e miglior canzone originale (L’amore trasparente di Ivano Fossati).

I viceré invece ottengono miglior scenografo (Francesco Frigeri), miglior costumista (Milena Canonero), miglior truccatore (Gino Tamagnini) e migliore acconciatore (Maria Teresa Corridoni).

Giorni e nuovole di Soldini si ferma a due premi: miglior attrice protagonista (Margherita Buy) e migliore attrice non protagonista (Alba Rohrwacher).