0 Shares 7 Views
00:00:00
16 Dec

Diritti gay, l’Italia resta indietro

dgmag - 15 ottobre 2009
15 ottobre 2009
7 Views

Il Parlamento italiano ha votato contro la legge sull’omofobia e dall’Onu sono subito arrivate critiche pesanti.

Navi Pillay, Alto Commissario delle Nazioni unite per i diritti umani, ha dichiarato che lo stop alla legge è "un passo indietro" per i diritti degli omosessuali.

Questo perchè, ha aggiunto, "è necessaria ovunque la piena protezione. L’omosessualità e gli omosessuali vengono criminalizzati in alcuni Paesi ma non possiamo ignorare che i gruppi minoritari e tra loro gli omosessuali sono soggetti non solo a violenza, ma a discriminazioni in diversi aspetti della loro vita".

Si dovranno comunque aspettare sei mesi prima di presentare un nuovo DDL sull’omofobia alle Camere a causa della questione di pregiudizialità accolta dalla Camera dei deputati.

Loading...

Vi consigliamo anche