0 Shares 8 Views
00:00:00
15 Dec

Disney compra Marvel: che succede adesso?

LaRedazione - 1 settembre 2009
LaRedazione
1 settembre 2009
8 Views

Subito dopo la notizia dell’acquisizione della Marvel Comics da parte della Walt Disney Company, la prima colossale fusione tra media dall’inizio della crisi finanziaria mondiale, le azioni della Marvel sono salite vertiginosamente insieme alla preoccupazione dei fans, che con orrore immaginano Spiderman camminare a braccetto con Minnie tra le strade di Topolinia.

La Disney acquista dunque i circa cinquemila personaggi Marvel con relativi diritti editoriali, il che significa che ne può disporre a suo piacimento, e potrà finalmente risalire la china dopo i bruschi colpi assestati proprio dalla crisi finanziaria, che ha causato una sensibile e dannosa diminuzione di consumatori nei parchi a tema. La fusione con la Marvel dovrebbe dunque riportare la Disney all’antico splendore, così come la Marvel potrà contare sulle potenzialità distributive della sua nuova proprietaria.

A ben guardare, la fusione tra i due colossi potrebbe apparire un paradosso. Mentre i personaggi Disney raffigurano la tranquilla vita provinciale americana, i colori pastello stimolano la tranquillità ed il sorriso e la violenza è soffocata dal buonismo, il mondo Marvel è tutt’altra cosa. E’ l’America che combatte la diversità con X-Men, che reagisce con Capitan America alla guerra fredda e si erge a paladina del paese uccidendo i cattivi e glorificando i buoni.

Ma il punto d’incontro c’è, ed è il lieto fine che Spiderman, I Fantastici Quattro, Iron Man o Hulk ci regalano ad ogni episodio. La fusione unisce dunque gli appassionati divisi tra Hannah Montana della Disney che spopola sugli schermi e quelli in attesa fremente di Iron Man 2 e Spiderman 4.

Riusciranno i nostri eroi a mantenere la loro personalità e non deludere i fans, oppure Hannah Montana cederà all’irresistibile fascino di Parker/Spiderman e, cantando e combattendo il crimine, vivranno per sempre felici e contenti?

Loading...

Vi consigliamo anche