0 Shares 6 Views
00:00:00
11 Dec

Domenica Cinque: l’omofobia scatena la rissa

LaRedazione
19 ottobre 2009
6 Views

Il programma della d’Urso della domenica pomeriggio sperava forse di raggiungere altissimi picchi di ascolto grazie alla rissa verbale scatenata dalle contrastanti opinioni sugli omosessuali, con Cecchi Paone in rappresentanza dei gay e Maurizio Ruggiero, cattolico tradizionalista, che speriamo rappresentasse un esiguo numero di persone.

Presenti in studio, tra gli altri, Francesco e Manuel, una coppia di gay intenzionati a sposarsi ed Alba Parietti.

Probabilmente nelle intenzioni di Barbara d’Urso c’era la volontà di mettere a confronto due diverse mentalità in un periodo in cui si parla tanto di omofobia, ma il risultato ha dimostrato la difficoltà di tale confronto.

Dopo le pesanti accuse di Ruggiero che ha apostrofato Cecchi Paone come “pubblico peccatore” ed altri insulti molto poco civili, tutti gli ospiti hanno dato il via ad una giostra di repliche che la d’Urso non è riuscita a sedare se non dopo alcuni lunghissimi minuti.

La d’Urso stessa, accusata da Ruggiero di pensare pro-gay per essere popolare, ha evitato di rispondere dimostrando (forse) un briciolo di buon senso.

Probabilmente la frase più vera, sulla quale non possiamo che concordare, l’ha detta Alba Parietti: “sembriamo tutti degli imbecilli”.

Vi consigliamo anche