0 Shares 9 Views
00:00:00
16 Dec

Donne e tecnologie: lo stereotipo di genere resiste ancora

dgmag - 4 giugno 2010
4 giugno 2010
9 Views

Nonostante la tecnologia aiuti le donne di oggi, favorendo una qualità di vita migliore rispetto alle loro madri e conciliando di più la vita personale con quella professionale, gli stereotipi di genere ancora resistono e gli uomini che restano dei privilegiati.

I risultati sono stati svelati dal secondo Rapporto sulla cultura dell’innovazione in Italia, l’indagine realizzata dalla Fondazione per l’innovazione tecnologica Cotec in collaborazione con l’Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche sociali del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) e il mensile Wired, con il sostegno del progetto futuro@lfemminile.

L’82% degli intervistati, 4.000 persone tra i 30 e i 44 anni, sostiene così che la tecnologia abbia favorito l’emancipazione femminile, diminuendo anche gli svantaggi nel mondo del lavoro, rispetto a tempi e opportunità.

Se a un lato gli intervistati concordano nell’affermare che non esiste differenza qualitativa tra uomo e donna nella formazione universitaria (92%) da un altro lato il 29% sostiene che in un momento di crisi sia preferibile che siano gli uomini a conservare il posto di lavoro piuttosto che le donne; solo il 14,6% ritiene che gli uomini siano capi migliori delle donne e il 12,8% che siano migliori leader politici.

Secondo gli intervistati per aumentare i posti di lavoro bisognerebbe puntare all’ “innovazione della società a tutti i livelli”, sia da parte delle donne (25,9%) che degli uomini (25,2%).

La propensione è ad utilizzare Internet per cercare informazioni: lo fa il 21,9% degli uomini e il 25,7% delle donne; a leggere le e-mail (21% e 22,9%), a lavorare (entrambi 13,6%) e fare acquisti (8,8% e 6,3%).

Il 56,3% degli intervistati ha inoltre dichiarato che se dovesse privarsi di qualcosa per una settimana non rinuncerebbe ad incontrare gli amici di persona: ma se le donne per il 29,3% non possono fare a meno della telefonata con gli amici (contro 16,8%), gli uomini sono affezionati a Facebook e ad altri social network (4% contro 3,2%), così come agli sms (5,9% contro 4,4%).

Loading...

Vi consigliamo anche