0 Shares 8 Views
00:00:00
16 Dec

Draquila, trailer e recensione del film che fa tremare Bertolaso

dgmag - 7 maggio 2010
7 maggio 2010
8 Views

Arriva oggi al cinema, pur essendo stato selezionato per il prossimo Festival di Cannes, Draquila-L’Italia che trema di Sabina Guzzanti.

Il racconto, forte e d’impatto, del terremoto che nell’aprile 2009 ha sconvolto L’Aquila ma che soprattutto, a distanza di un anno, ha portato alla luce storie di "ordinaria" corruzione nell’Italia in cui la politica continua a farsi beffe dei cittadini.

Così una provocatoria Sabina Guzzanti veste letteralmente i panni di Silvio Berlusconi e parte alla volta dell’Aquila allo scopo di verificare cosa davvero sia successo alla città e cosa è stato taciuto dal Governo.

La tesi di Draquila è semplice e concreta: la protezione civile condotta da Guido Bertolaso è stata una sorta di "braccio armato del governo" in grado di ottenere, grazie a normative speciali, commesse e denaro praticamente sempre e ovunque.

E se ad uscirne sporco è il Governo italiano, anche la sinistra non fa bella figura e l’immagine eloquente di una tenda del partito, vuota, con al centro solo alcune sedie e un panino appena morso raccontano di un’Italia in cui pare impossibile costruire una vera opposizione.

Draquila si apre con le parole di Marcello dell’Utri che in una intervista si fece sfuggire "sono mafioso" e quelle di Berlusconi che afferma come abbia speso "200 milioni di euro per giudici e avvocati".

Sarà interessante vedere come sarà accolto il film a Cannes fra pochi giorni anche se Guido Bertolaso ne ha già parlato come di un modo per infangare l’Italia davanti a tutto il mondo; le stesse parole che Berlusconi ha pronunciato qualche settimana fa in relazione a Gomorra di Roberto Saviano e a chi parla di mafia e camorra.

Il trailer di Draquila-L’Italia che trema:

Loading...

Vi consigliamo anche