0 Shares 129 Views
00:00:00
22 Jan

È moto Robert Hardy, protagonista nei film della saga di Harry Potter

La Redazione - 5 agosto 2017
La Redazione
5 agosto 2017
129 Views
Robert Hardy

Quella di Robert Hardy è stata una carriera straordinaria che ha attraversato teatro, cinema, radio e televisione. Il suo nome è legato soprattutto a una serie, quella di Harry Potter, e a un ruolo, quello del Ministro della Magia, uscito dalla magica penna della scrittrice inglese J. K. Rowling, che tanto successo hanno avuto nel mondo.

Hardy si è spento alla veneranda età di novantuno anni: originario di Chelthenam, una provincia inglese del Gloucester, è qui che mosse i primi passi nell’ambito teatrale. Nei suoi settant’anni e più di onorata carriera è stato l’apprezzato interprete di Creature grandi e piccole, una famosa serie della Bbc trasmessa in televisione a partire dal 1979. In questo serial interpretava Siegfried Vernon, un simpatico veterinario protagonista di ben novanta episodi suddivisi in sette stagioni e terminati nel 1990.

Oltre alla televisione Hardy ha trovato spazio anche nel teatro, diventando, negli Cinquanta, senza dubbio uno dei migliori attori shakespeariani della sua generazione. Almeno uno dei pochi a recitare allo stesso livello del mitico Laurence Olivier. Insieme, infatti, nel 1959, questi due grandi artisti misero in scena Coroliano, un’opera cruda e complessa che ebbe un grande impatto nella cultura inglese di quel periodo e che fu ripresentata svariate volte.

Ma è nella fiabesca Hogwarts di maghi e incantesimi che Hardy ha trovato non solo la sua definitiva consacrazione artistica ma anche il successo internazionale. Con l’uscita di Harry Potter e la camera dei segreti (secondo episodio della saga), l’attore inglese interpreta per la prima volta il ruolo di Cornelius Caramell, alias il Ministro della Magia, un personaggio amato sia dai grandi che dai piccini.

Pochi sanno che Hardy è stato un grande appassionato di storia e che ha realizzato un documentario dedicato alla battaglia di Anzicourt, che in patria gli ha dato molte soddisfazioni. Niente in confronto al titolo di Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico, ricevuto nel 1982, per i suoi meriti artistici.

Nel 2013 Peter Morgan l’aveva scelto per interpretare il ruolo di Winston Churchill nella commedia teatrale The Audience, ma, a causa di un brutto incidente, fu costretto a rinunciare a quel lavoro. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

Poco importa perché con i quattro episodi della saga della Rowling che ha girato Hardy, ormai giunto agli ultimi anni della sua carriera, ha potuto consolarsi ricevendo l’affetto dei fan e riuscendo a non finire nell’oblio degli attori dimenticati. Un posto per lui, a Hogwarts e nel cuore dei cultori di Harry Potter, ci sarà sempre.

[Fonte articolo: tgcom24.mediaset.it]

[Foto: skynews.com.au]

Loading...

Vi consigliamo anche