0 Shares 23 Views
00:00:00
14 Dec

E’ online ‘Secret Project’: il docufilm di Madonna contro ogni discriminazione

LaRedazione
25 settembre 2013
23 Views

I più attenti a ciò che succede nel mondo del web avranno sicuramente notato i micro indizi provenienti da una delle pop star più amate, conosciute ed eclettiche del mondo, ovvero sua maestà Madonna Ciccone.

Qualche frammento di filmato, qualche immagine rubata oppure sapientemente buttata in pasto ai cibernauti. Finalmente è stato svelato il mistero e possiamo dirlo, anche con una certa classe da parte della regina della musica internazionale.

L’opera misteriosa si chiama “Secret Project” ed è un filmato di circa 17 minuti ideato e realizzato dalla stessa Madonna, firmato però dalla splendida mano del regista Steven Klein.

Di cosa si tratta? Tutto è nato qualche settimana fa, quando la star americana ha fatto trapelare qualche spezzone, uno in particolare in cui la si vedeva sparare ad un uomo. Tutti ci siamo chiesti di cosa si trattasse, la curiosità era salita alle stelle ma la stessa cantante continuava a glissare sull’argomento. Insomma, stuzzicati ma tenuti sulla corda.

Finalmente però il mistero è stato svelato. Secret Project è un video, anzi un mini filmato, con un messaggio forte: basta al femminicidio.
Basta al femminicidio, basta ai soprusi, basta alle violenze. Violenze sulle donne certamente, ma anche un forte messaggio di indignazione verso coloro che manifestano atti di razzismo, omofobia, intolleranza verso persone di altre etnie, credo religioso, colore della pelle o esperienze artistiche.

Un video messaggio che appare già come un’opera di altissima classe e fattura, ma che allo stesso tempo vuole soprattutto far scandalo e far passare uno dei messaggi più forti della nostra era. All’interno di una società progredita alcune manifestazioni diventano quindi intollerabili: i diritti umani sono un’eredità preziosa da sposare, rispettare e tramandare.

Il filmato di diciassette minuti in bianco e nero, è stato girato da Steven Klein, conosciuto come uno dei fotografi più apprezzati del mondo ma che già in passato ha avuto modo di mettere il proprio zampino su alcuni progetti cinematografici.
La collaborazione è stata aperta anche al magazine “Vice” ed alla piattaforma web Bittorent. Ma su tutto, ovviamente, lo sguardo vigile della regina, che ha prestato non solo il corpo e la voce, ma sopratutto l’originalità del progetto.

Anche Roma è stata trampolino di lancio di Secret Project, dove in alcuni punti nevralgici della città, la proiezione del filmato ha riunito centinaia di fan e curiosi.
Ma la signora Ciccone non si limiterà di certo qui. New York, Berlino, Londra sono le città dove è stato possibile vedere il video (che tra l’altro è stato ovviamente caricato su YouTube), ma ci aspettiamo un vero boom in tutto il mondo anche perché stilisticamente parlando, il risultato finale è davvero pregevole e va a dare ancor più valore al messaggio intrinseco dell’opera.

Loading...

Vi consigliamo anche