Energia dallo spazio, sogno o realtà?

Fonti di energia rinnovabili, scienza e tecnologia sostenibile. Ben Bova, il presidente emerito della National Space Society, ha recentemente suggerito un’incredibile soluzione all’attuale crisi energetica globale.
 
Invece di prendere pannelli solari e andare a piazzarli sui tetti delle case, Ben Bova propone di inviare pannelli fotovoltaici nello spazio e irraggiare l’energia prodotta verso la terra.Poichè i pannelli sarebbero costantemente esposti alla luce del sole, questi satelliti solari potrebbero fornire un flusso continuo di 5-10 gigawatt di energia.
Secondo Mr Bova, uno solo di questi satelliti sarebbe in grado di inviare abbastanza energia per soddisfare il fabbisogno dell’intera California. Poichè sarebbe necessaria una grande superficie per raccogliere così tanta energia, le migliori località per le stazioni di ricezione sarebbero aree aride come il Deserto del Nevada o il Sahara.
 
L’idea non è così assurda potrebbe sembrare. Sappiamo già come inviare materiali nello spazio, e abbiamo costruito grandi strutture in ambiente a gravità zero, quindi forse costruire un grande collettore solare nello spazio non è completamente fuori questione.