0 Shares 16 Views
00:00:00
18 Dec

Festival del Film di Roma 2013: ecco il programma ufficiale

LaRedazione - 15 ottobre 2013
LaRedazione
15 ottobre 2013
16 Views

Previsto per il prossimo mese di novembre, per la precisione dall’otto al diciassette novembre, il Festival del Film di Roma torna anche quest’anno, con l’ottava edizione: sono tantissimi i film italiani e stranieri che parteciperanno al concorso, molti dei quali verranno trasmessi in anteprima mondiale proprio durante il tanto ambito concorso.

Ma quali sono i film italiani e stranieri che parteciperanno al concorso del Festival del Film di Roma?
Tra i film in concorso spiccano gli stranieri Her, diretto da Spike Jonze, la cui trama futuristica e romantica sarà in grado di colpire i telespettatori, in quanto il film narra la storia d’amore tra uno scrittore e un sistema operativo chiamato Samantha, ed il film italiano intitolato Tir, diretto da Alberto Fasulo, che narra la storia di un ex professore, diventato camionista per poter far fronte alle spese famigliari, il quale inizia ad avere dei ripensamenti sulla sua scelta.

Non tutti però sono riusciti ad entrare a far parte del Concorso: anche quelli che hanno presentato i film in ritardo potranno comunque partecipare al Festival del Film di Roma, e questo è il caso di Eli Roth, che col film The Green Inferno farà tremare i telespettatori, visto che narra la storia di un mondo stracolmo di persone cannibali.

Anche il film italiano L’ultima ruota del carro, diretto da Elio Germano, verrà presentato nella categoria dei fuori concorso: il film narra la storia di un camionista, che arrivato ai quarant’anni, inizia a ripercorre la sua giovinezza, permettendo ai telespettatori di conoscere alcuni aspetti dell’Italia più antica.

Il Festival proseguirà poi con la sezione dedicata ai film appartenenti alle nuovi correnti cinematografiche: nella sezione CinemaXXI parteciperanno Vincenzo Marra col film L’Amministratore, che racconta l’Italia dal punto di vista delle persone che vivono in condominio, con tutte le loro relative problematiche, ed il film a sfondo religioso portoghese di Joaquim Pinto, intitolato Il Vangelo secondo Giovanni.

Infine vi è la categoria dei film delle prospettive italiane, categoria dedicata interamente ai registi italiani, tra cui spiccano i film di Paolo Carboni intitolato “Capo e croce, le ragioni dei pastori” ed il film Dal profondo di Valentina Pedicini.
Da non scordare poi la sezione indipendente chiamata Alice nella città, alla quale partecipano tutti i vari registi e film, italiani e non, che non rientrano in nessuna delle altre categorie e che quindi risultano essere del tutto indipendenti.
Insomma, novembre è un mese interessantissimo per gli amanti del cinema: dall’otto al diciassette Roma ospiterà il Festival del Film di Roma, giunto alla sua ottava edizione e che si preannuncia ricco di ottimi film.

Ecco la lista dei film che verranno proiettatati durante il Festival.

Film in concorso: “Another Me di Isabel Coixet, I am not him di Tayfun Pirselimoglu, I corpi estranei di Mirko Locatelli, Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée, Entre Nòs di Paulo Murelli, Gass di Kiarash Asadizadeh, Her di Spike Jonza, Blue Sky Bones di Jian Cui, Manto Acuifero di Michael Rove, the Mole Song di Takashi Miike, Out of the furnance di Scott Cooper, Quod erat demonstrandum di Andrei Gruzsniczki, Seventh Code di Kiyodhi Kurosawa, Sorrow and Joy di Nils Malmros, Take Five di Guido Lombardi, TIR di Alberto Fasulo, La vita invisibile di Vitor Goncalves, Cut Down Kite di Diego Ayala.”

Film fuori concorso: “Border di Alessio Cremonini, Witching&Bitching di Alex de la Iglesia, Il paradiso degli orchi di Nicolas Bary, Come il vento di Marco Puccioni, Gods Behaving Badly Mark Turtletaub, The Green Inferno di Eli Roth, La ragazza di fuoco di Francis Lawrence, Je fais le mort di Jean-Paul Salomé, La luna su Torino di Davide Ferraio, Romeo e Giulietta di Carlo Carlei, La Santa di Cosimo Alernà, The White Storm di Benny Chan, Song’e Napuli di Antonio Manetti, Snowpiercer di Joon-ho Bong, Stalingrad 3D di Fedor Bondarchuck, Tales from the dark di Simon Yam, E’ difficile essere un Dio di Aleksej German, L’ultima ruota del carro di Giovanni Veronesi, Il venditore di medicine di Vittorio Morabito.”

 

Loading...

Vi consigliamo anche