0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Festival del Film di Roma 2013: James Gray sarà il presidente di giuria

LaRedazione
18 settembre 2013
8 Views
James Gray

Archiviato ormai lo spettacolo veneziano, la penisola italiana si appresta ad aprire il sipario, come ormai tradizione, sul Festival Internazionale del Film di Roma, che aprirà i battenti e accenderà i riflettori a partire dal prossimo 8 novembre, e fino al 17. Sul Festival si è espresso il Direttore Artistico, che ha annunciato alla stampa la decisione presa riguardo il prossimo Presidente di Giuria, che per il 2013 sarà il noto regista, sceneggiatore e produttore statunitense James Gray.

Reso celebre negli anni da pellicole come Two Lovers e I padroni della notte, Gray non sarà lasciato solo a giudicare i vari film che saranno proposti in gara. Ad affiancarlo saranno in sei, tutti di diversi paesi, ma soprattutto ricchi d’esperienza nel campo della cultura in generale e del cinema nello specifico.

Muller ha poi argomentato la scelta fatta, sostenendo che il solo andare controcorrente non basti per essere definiti creativi. Per poter sconvolgere le regole infatti occorre prima di tutto conoscerle e comprenderle a pieno, ed è proprio la grande cultura cinematografica che contraddistingue Gray che ha fatto protendere gli organizzatori del Festival verso di lui. Il suo infatti è un cinema in grado di tornare agli albori, all’epoca classica di Ford, Griffith e Murnau.

In ben vent’anni di carriera egli ha portato in sala soltanto cinque film, un numero esiguo che però è bastato per consentirgli la costruzione di una salda e personale concezione filmica, ormai apprezzata in tutto il mondo, che ha affondato le radici nel cinema indipendente, per poi esplodere in quello degli Studio, senza mai piegarsi o venir meno alle proprie regole, che in fondo, come detto, sono le stesse del grande cinema.

Un presidente in teoria perfetto dunque, che ama il cinema nella sua complessità, che riesce a comprenderne le varie sfumature e non si mostra chiuso od ostile alle nuove forme di sperimentazione.

Se è vero che l’annuncio di Gray ha monopolizzato in buona parte l’attenzione degli esperti del settore e degli appassionati, va detto però che gli annunci di giornata sono in realtà due. L’altro nome fatto infatti è quello di Larry Clark, fotografo e regista americano, scelto per presiedere la Giuria della particolare sezione del Festival “CinemaXXl”, ovvero quella dedita alle correnti più moderne del cinema mondiale. Clark, che sarà accompagnato da 4 giudici, non è una figura del tutto nuova del Festival, anzi tutt’altro. Il suo ultimo film infatti, Marga Girl, trionfò proprio qui lo scorso anno, aggiudicandosi il Marc’Aurelio d’Oro nella categoria “miglior film”.

Vi consigliamo anche