0 Shares 11 Views
00:00:00
15 Dec

‘Fiabeschi torna a casa’: il trailer dello spin-off di Paz!

LaRedazione
25 luglio 2013
11 Views

Il prossimo 22 agosto arriverà nelle sale italiane il primo film diretto da Max Mazzotta, Fiabeschi torna a casa, che per l’occasione vestirà nuovamente i panni e i baffi di Fiabeschi, personaggio noto soprattutto ai fan di Andrea Pazienza, per il suo ruolo nel film culto del 2002 Paz!.

Enrico Fiabeschi si presenta con un’immagine precisa e facilmente distinguibile. Indossa sempre una giacca di pelle decisamente datata e logora, porta i capelli lunghi e liberi e dei baffetti sottili e spioventi. Si aggira per le strade, alquanto alto e maledettamente magro, con degli occhiali neri posati sul naso e una canna ben rollata sempre pronta a essere fumata. In questa breve e caratterizzante descrizione si racchiude il personaggio di Fiabeschi, giovane studente del sud nato all’inizio degli anni ’80, recatosi a Bologna per poter studiare al Dams, creato dal genio e dalla matita di Andrea Pazienza, celebre fumettista italiano morto, purtroppo prematuramente, a poco più di trent’anni nel 1988.

Non è di certo la prima volta che Fiabeschi mostra la sua faccia sul grande schermo. Come detto la prima volta fu nel 2002, ma stavolta sarà proprio Mazzotta, ovvero l’attore scelto per interpretarlo, che avrà anche il compito di dirigerlo.

Come detto Fiabeschi non è un bolognese, anzi il suo mito è dovuto soprattutto al suo essere uno studente fuori corso e fuori sede, più preoccupato d’essere in grado di trovare una nuova avventura nella quale cimentarsi piuttosto che badare al suo futuro. Oggi dunque si ritrova, quasi quarantenne, a dover fare i conti con una Bologna che stenta a riconoscere e con il suo stesso mito, ormai sbiadito, che inizia a tramutarsi nell’immagine ridicola di un adulto fallito, ancora aggrappato a voglie adolescenziali.

Il 22 agosto potremo dunque rivedere un Fiabeschi differente da quello che i fan di Pazienza conoscevano. La sua fidanzata lo ha ormai definitivamente lasciato e tutto il suo gruppo di amici si è deciso a crearsi una famiglia tutta loro. Il suo stile è rimasto lo stesso, ma intorno a lui la città è cambiata eccome, e quasi non lo rigetta, come uno stile ormai datato, ma non così vecchio da tornare di moda in quanto vintage. Proprio per questo scegliere di far ritorno a Cuculicchio, in Calabria, ovvero casa, dove ad attendere, neanche troppo, il suo ritorno, ci sono suo padre, sua madre, sua zia un po’ pazza e un fratello adottivo sconosciuto.

Loading...

Vi consigliamo anche