0 Shares 8 Views
00:00:00
17 Dec

Figli o carriera? A deciderlo è l’estrogeno

dgmag - 16 aprile 2009
16 aprile 2009
8 Views

In carriera, con stipendio da favola, una linea perfetta ed una vita apparentemente meravigliosa. Quale donna, almeno una volta nella vita, non ha desiderato tutto questo?

Buone notizie per le donne tutte casa e famiglia – o che non fanno del lavoro lo scopo della propria vita –  che invidiano le star del cinema o le wonder-women sempre in tiro.

Lo stress dovuto al troppo lavoro compromette la fertilità. Ad affermarlo sono i risultati di una ricerca condotta da Elizabeth Cashdan, antropologa all’University of Utah. Le donne in carriera, magre e sottoposte a forti pressioni, compromettono l’equilibrio del proprio stato ormonale.

Gli ormoni femminili per eccellenza, gli estrogeni, subiscono infatti la prepotenza degli ormoni maschili, che si insinuano nel corpo femminile per sostenere forza, capacità di resistenza e forte competitività, necessari per farsi largo nel mondo del lavoro.
A non aiutare è anche l’alimentazione errata, che vuole le wonder-women magre e votate all’esercizio fisico continuo che aiuti a mantenere la forma “perfetta”.

Sarah Berga, professoressa all’Emory University’s School of Medicine di Atlanta, ha dimostrato come lo stress provochi una serie di eventi che causano una diminuzione degli ormoni indispensabili per l’ovulazione.

Le donne che non ovulano hanno livelli troppo alti di cortisone, l’ormone dello stress, prodotto dallo sforzo dovuto al lavoro intenso ed all’eccessivo esercizio fisico. Insomma, dice Berga:” se mangi poco, lavori troppo e fai troppa ginnastica, il cervello non riesce a concentrarsi anche sulla fertilità!”

E se tutto questo non ci avesse ancora convinto, è dimostrato che agli uomini piacciono le donne formose che l’estrogeno rende attraenti, morbide, e portatrici sane di fertilità…

Loading...

Vi consigliamo anche