0 Shares 11 Views
00:00:00
18 Dec

Fumare in gravidanza dipende da un gene

LaRedazione - 15 maggio 2009
LaRedazione
15 maggio 2009
11 Views

Non tutte le donne riescono a smettere di fumare in gravidanza.

La colpa non è soltanto della totale assenza di forza di volontà, ma di un gene femminile soprannominato per l’appunto il gene della dipendenza.

I risultati dello studio, relizzato dalla Peninsula Medical School su 2500 fumatrici, hanno dato luogo a questi dati: il 28% delle fumatrici in attesa smette nei primi tre mesi, rispetto al 21% delle future mamme che possiedono due copie del ‘gene del vizio’, e il 31% di quelle prive di questo ‘tassello’ del Dna.

Il problema è che le donne con questo gene hanno il 66% di probabilità in meno di riuscire a smettere di fumare, e la forza di volontà dovrebbe in questi casi raggiungere i massimi livelli.

Il gene della dipendenza non deve però essere usato come una giustificazione perché i rischi che corre un bimbo con una mamma fumatrice sono altissimi: neonati troppo prematuri e morte precoce sono due dei  principali danni provocati dalle sigarette, per non parlare della SIDS, la morte in culla, che aumenta incredibilmente quando una mamma con il pancione non riesce a smettere di fumare.

E anche qui è la forza di volontà a dover correre in aiuto. 

Loading...

Vi consigliamo anche