0 Shares 7 Views
00:00:00
12 Dec

‘Gangs of New York’, Scorsese al lavoro sulla serie tv

29 marzo 2013
7 Views

Sono passati oltre dieci anni dall’incontro tra Leonardo DiCaprio e Daniel Day-Lewis nelle strade di Five Points, ma ora la storia di Bill il Macellaio e degli altri protagonisti di “Gangs of New York” torna ad essere protagonista, questa volta, di una serie tv.

Ad annunciarlo è lo stesso Martin Scorsese – regista della pellicola – che insieme alla casa di produzione Miramax ha in progetto di portare sul piccolo schermo le violente lotte di potere tra le bande criminali che, alla fine dell’800, diedero vita a sanguinosi scontri per assicurarsi il dominio del territorio.

Secondo il comunicato stampa rilasciato dalla Miramax la serie “attingerà alla moltitudine di eventi che circondano le gang organizzate al volgere del secolo e subito dopo in America”. E questa volta la storia non si limiterà a raccontare le vicende delle gang di New York, ma racconterà i retroscena malavistosi di altre città come Chicago e New Orleans: una vera e propria epopea della nascita del crimine organizzato in America.

“Questo periodo della storia americana e del suo retaggio è così ricca di personaggi e storie che era impossibile esplorarlo in un film di due ore” ha dichiarato Scorsese, che ha già all’attivo la produzione (e un Emmy per la regia) di un’altra serie incentrata sul passato criminale degli USA, “Boardwalk Empire”. “Una serie tv” – continua Scorsese – “ci darà la possibilità e la libertà creativa di dar vita non solo a questo universo multicolore ma anche a tutte le implicazioni che ha ancora per la nostra società”.

[foto: Miramax]

Kimberley Ross

Vi consigliamo anche