0 Shares 7 Views
00:00:00
17 Dec

Generazione mille euro, la recensione

dgmag - 22 aprile 2009
22 aprile 2009
7 Views

Vi ricordate Santa Maradona? Ecco, Generazione mille euro, al cinema dal 24 marzo, è la rilettura per gli anni 2000 di quella pellicola e la lettura di ciò che molti giovani sono costretti a fare pur di garantirsi una vita decente.

Interpretato da Alessandro Tiberi, Valentina Lodovini, Carolina Crescentini e Francesco Mandelli Generazione 1000 euro è liberamente ispirato all’omonimo libro di Antonio Incorvaia e Alessandro Rimassa e racconta la storia di Matteo (Alessandro Tiberi), trentenne con una laurea in tasca e un gran talento per la matematica.

Matteo a stento riesce a pagare l’affitto dell’appartamento che divide con Francesco (Francesco Mandelli), il suo migliore amico.

In breve tempo la sua vita si trasforma in un incubo: perde la fidanzata, viene sfrattato e come se non bastasse, rischia il lavoro.

L’arrivo a sorpresa di Beatrice (Valentina Lodovini), una nuova coinquilina che aspira a diventare insegnante, e di Angelica (Carolina Crescentini), che oltre ad essere molto bella è anche il capo del marketing nell’ufficio dove lavora, segneranno profondamente il corso degli eventi tanto da costringere Matteo, per la prima volta, a pensare al futuro. E a fare delle scelte.

Generazione 1000 euro è diretto da Massimo Venier che in conferenza stampa si stizzisce quando si parla di precari: "non amo molto la parola precariato perchè abusata e televisiva: uniformando la questione con questo termine/marchio si finisce per nascondere anzichè mettere in luce il problema".

Alessandro Tiberi, protagonista, parla del suo Matteo come di un ragazzo che "si rapporta a tutti gli altri personaggi come se fossero uno specchio che lui cerca di decifrare: è intelligente, vorrebbe fare ciò per cui ha studiato una vita e invece si ritrova in una multinazionale senza sapere cosa farà domani. L’unica arma che gli rimane è quella del sarcasmo, dell’ironia".

Ed è proprio l’ironia il piatto forte di Generazione mille euro che fa sorridere facendo riflettere e permette a tutti di pensare di non essere, in fondo in fondo, solo dei "luoghi comuni".

Il trailer di Generazione mille euro:

Loading...

Vi consigliamo anche