0 Shares 7 Views
00:00:00
11 Dec

Ginnastica e gravidanza, come e quando secondo Matt Roberts

5 maggio 2009
7 Views

Anche durante la gravidanza è importante tenere allenato il corpo, ed il personal Trainer Matt Roberts ci spiega quali sono gli esercizi che portano benefici e quali invece da evitare.

Innanzitutto, non bisogna surriscaldare il corpo per evitare eccessiva sudorazione, pressione alta e disidratazione. Sudare si,ma con moderazione, e solo durante gli esercizi mirati. Bisogna dunque evitare di fare esercizi quando fa troppo caldo o vestirsi troppo, controllando i livelli di intensità dell’esercizio stesso.

Il battito cardiaco deve essere tenuto sotto controllo. In una scala da 1 a 10, per esempio, è sempre meglio non superare il 7, punto in cui avviene ciò che bisogna evitare: battito troppo accelerato ed eccessiva sudorazione. Nuotare è l’esercizio consigliato a tutte le donne incinte, perché l’effetto della pressione dell’acqua abbassa il battito cardiaco, e la temperatura del corpo rimane costante.

Limitare gli esercizi ad alto impatto. Lo Jogging è sconsigliato per i troppi sbalzi, il tennis va praticato con moderazione.

Per quanto riguarda lo stretching, bisogna diminuire il tempo degli esercizi. E’ molto importante lavorare sulla schiena, spalle e gambe, ma con esercizi che non superino sei o sette secondi per volta.

Mantenere bassa la pressione del sangue è un altro consiglio fondamentale. Meglio evitare esercizi con i pesi.

Secondo Matt Roberts, l’allenamento ideale prevede esercizi per 30-45 minuti al giorno per tre o quattro giorni a settimana durante il primo ed il secondo trimestre. Durante il terzo, i minuti dovrebbero diventare 20-25 per quattro o cinque giorni a settimana.

Diluendo in questo modo gli esercizi, il corpo non verrà sovraffaticato ed allo stesso tempo riceverà tutti i benefici di un allenamento costante e moderato.

Vi consigliamo anche