Giochi per Pc, Blue Mars

Nel 2003 la Linden Lab lanciò online un multiplayer chiamato Second Life in cui gli utenti potevano costruire il loro mondo, il proprio alter ego e vivere una vera e propria "seconda vita" virtuale. C’era la possibilità di interagire con gli altri utenti attraverso la chat in tempo reale che si attivava semplicemente avvicinandosi all’avatar desiderato.

In Second Life una dolce madre di famiglia poteva diventare una ballerina di lap dance sfrenata, una donna in carriera, una stilista e via dicendo. Il mondo virtuale era diviso in isolette e attraverso i linden dollars, la moneta del posto, si potevano acquistare appartamenti, isole, costruire discoteche, locali. L’innovazione consisteva nel poter convertire i dollari reali in linden e sfruttare questo mondo alternativo per costruire il proprio impero economico.

Alcune aziende, capendo la potenzialità di Second Life, creavano una copia virtuale della propria attività in modo da farsi pubblicità e moltiplicare i propri affari. Questa società virtuale però era affetta dagli stessi problemi di quella reale: prostituzione, violenza, rapine, uccisioni potevano capitare a qualsiasi utente che si avventurava in isole non proprio raccomandabili.

Second Life continua a riscuotere molto successo a distanza di anni, ma il suo primato sta per essere messo in crisi dal nuovo multiplayer online per Pc della Avatar Reality: Blue Mars. Il "massively multiplayer virtual world" trascinerà gli utenti su Marte nell’anno 2177 e darà a loro la possibilità di trasformare il pianeta rosso nel proprio regno virtuale.

Le differenze con Second Life balzano subito all’occhio: la grafica di Blue Mars, ottenuta con la Cryengine 2 (usata per lo sparatutto Crysis la prima volta), mostra un dettaglio di texture che si avvicina al fotorealismo, con avatar molto simili a reali esseri umani, scenari mozzafiato per coinvolgere il giocatore a 360°.

 

In Blue Mars si può esplorare il nuovo mondo da soli oppure decidere di far parte di un gruppo; c’è la possibilità di costruire case e arredarle, comprare vestiti, vendere oggetti, proprio come in Second Life, ma in più c’è la parte delle missioni che rendono il gameplay simile a World Of Warcraft.

Ci sarà da aspettarsi una missione simile al film Total Recall (Atto di Forza), con protagonista Arnold Schwarzenegger? Attualmente non si dispongono di altri dettagli riguardanti il gioco, bisogna attendere ulteriori novità dalla straordinaria Avatar Reality.