0 Shares 64 Views
00:00:00
21 May

Gli interessi in comune rafforzano la coppia

LaRedazione - 10 marzo 2010
LaRedazione
10 marzo 2010
64 Views

Non è vero che i poli opposti si attraggono e anzi a far scoccare la scintilla è proprio la scoperta di particolari interesse in comune, almeno secondo il club per single Eliana Monti.

L’agenzia ha scoperto, infatti, che per molte coppie il fortunato incontro con l’anima gemella è avvenuto proprio in virtù di un aspetto o di un interesse in comune che ha portato i partner a frequentare gli stessi luoghi ed ambienti.

Il 38% degli intervistati ha dichiarato, ad esempio, di aver condiviso con il compagno l’interesse per un settore di studio (corsi di laurea, master, corsi di lingua e perfezionamento), il 25 %, invece, ha affermato di avere in comune con il partner la passione per particolari tipologie e generi di musica e film.

Il 20% ha dichiarato poi di avere gusti simili con l’amato per ciò che riguarda le attività da svolgere nel tempo libero: partecipazione a mostre, cineforum e attività culturali o di volontariato. Per il 17%, infine, la scintilla è scoccata grazie agli interessi strettamente legati all’ambito professionale.

Secondo l’esperienza dello staff del club per single, a farsi colpire da questi aspetti sono soprattutto le donne che ammettono quanto, durante i primi approcci o le prime frequentazioni, valutino positivamente la condivisione non solo di obbiettivi di vita ed esperienze pregresse, ma anche di gusti e passioni che riguardano il tempo libero, la musica, gli hobby.

Mentre gli uomini confermano di essere spinti, in particolare all’inizio di una relazione, da un interesse che deriva soprattutto dall’aspetto fisico.

Loading...

Vi consigliamo anche

Star Wars Day: cose da sapere
Cinema

Star Wars Day: cose da sapere

La Redazione - 4 maggio 2018
Il cinema diventa a quattro zampe
Cinema

Il cinema diventa a quattro zampe

Michela Chiuchiolo - 30 marzo 2018
Renato Zero sbarca al cinema con Zerovskij
Cinema

Renato Zero sbarca al cinema con Zerovskij

Michela Chiuchiolo - 18 marzo 2018