3 Shares 15 Views
00:00:00
16 Dec

Harry Potter: la Rowling prepara nuova saga sul maghetto, arrivano gli spin-off!

LaRedazione - 13 settembre 2013
LaRedazione
13 settembre 2013
3 Shares 15 Views

Harry Potter ritorna in qualche modo ‘vivo’. La sua autrice infatti è in questo momento impegnata nella scrittura di nuove avventure legate al maghetto Harry Potter, dette in gergo ‘spin-off’, ovvero storie che estendono in altre direzioni il tema del personaggio da cui nascono, creandone di nuovi. La Rowling, che aveva deciso di prendersi una pausa dalle storie del personaggio che l’ha resa celebre e ricca, ha dichiarato di essere tornata al lavoro sul mondo dei maghi, stavolta scrivendo alcune sceneggiature cinematografiche.

“Ho sempre detto che sarei tornata al mondo dei maghi solo nel caso avessi avuto un’idea eccitante. Questa lo è”, ha dichiarato la Rowling alla stampa.
Pur mantenendo l’ambientazione di Harry Potter, la storia che sta componendo la Rowling avrà luogo settanta anni prima della comparsa del maghetto ed è basata sul libro ‘Gli animali fantastici: dove trovarli’ uscito già nel 2001 per un’iniziativa benefica.

Stavolta la Rowling scrive in funzione del cinema: quando la casa di produzione cinematografica Warnes Bros l’ha contattata, l’autrice non ha saputo resistere e si è offerta come sceneggiatrice, ritenendo che sarebbe stato impossibile affidare la scrittura della trasposizione cinematografica ad altri autori.
La Rowling dunque torna al primo amore. Solo pochi mesi fa, la scrittrice aveva tentato di affrancarsi da Harry Potter cambiando completamente genere di libro e di pubblico.

Si era trattato di un giallo, dal titolo ‘Il richiamo del cuculo‘ è pubblicato sotto lo pseudonimo di Robert Galbraith. Le vendite iniziali erano state un flop clamoroso, con sole 1.500 copie. Poi il marketing è entrato in funzione e il libro – dopo la rivelazione che la Rowling era in realtà l’autrice del giallo – è diventato un colossale successo, vendendo in una sola mattina oltre sette milioni di copie su Amazon.

Le prime recensioni del libro erano state abbastanza favorevoli, ma pareva chiaro a tutti che non si trattava di un esordiente, quanto piuttosto di uno scrittore maturo. E anche il tipo di scrittura – più femminile che maschile – non aveva ingannato i critici e i recensori, che avevano fiutato qualcosa di insolito.

La Rowling aveva inteso la pubblicazione di questo nuovo libro come una specie di catarsi. Voleva liberarsi dalle storie di Harry Potter e avrebbe desiderato mantenere più a lungo il segreto sulla reale paternità del giallo. Evidentemente però, il personaggio di Harry Potter continua a rimanere il suo pezzo da novanta ed è difficile staccarsene definitivamente. Offerte, soldi, fama e successo sono ingredienti a cui è difficile dire di no per troppo tempo. Forse la Rowling ha deciso di ‘fare pace’ con il passato.

Loading...

Vi consigliamo anche