I vampiri di Lasciami entrare al Torino Film Festival

Il successo di Twilight ha fatto strada e così anche al Torino Film Festival approdano i vampiri, con la proiezione in anteprima per l’Italia di Lasciami entrare, di Thomas Alfredsson.

Dopo aver riscosso una quindicina di premi nei festival internazionali di diversi paesi e con ottimi risultati nelle sale americane, si presenta al pubblico italiano, l’horror del nuovo anno.

Appuntamento il 29 Novembre al cinema Ambrosio, Lasciami entrare sarà presentato come fuori concorso del Festival e sarà nei cinema di tutta Italia solo a gennaio.

Titolo originale in svedese (Låt den rätte komma in) ma conosciuto nel resto del mondo come Let the right one in, il film di Alfredsson, parte anch’esso da un clamoroso successo letterario, benché stavolta del tutto europeo. Il film infatti, è tratto dall’omonimo libro di J. A. Lindqvist, svedese che ha fatto scoprire ai suoi connazionali il gusto dell’horror, con una storia di vampiri di Stoccolma.

Il protagonista è Oskar, dodicenne introverso, vittima delle vessazioni di bulli a cui non sa ribellarsi. Una sera incontra Eli, appena trasferita nel quartiere, bambina strana, dai grandi occhi e il viso pallido con cui tuttavia, lentamente fa amicizia. In concomitanza con l’arrivo di Eli però, misteriosi assassinii cominciano a verificarsi nel sobborgo in cui vivono i bambini e mentre la polizia indaga e la città inorridisce,

Oskar segretamente gioisce, pensando che sia giunto il momento della rivalsa contro i suoi oppressori. Ma non ci vorrà molto a capire che tra la sua nuova amica e quei misteriosi delitti esiste un legame.

 

L’intento di Lindqvist era creare un ipotesi verosimile: “la mia innovazione consiste nell’esplorare il tema per ciò che realmente è. Ovvero: se i vampiri esistessero veramente, come sarebbe la loro vita?”.

Lo script del film è stato curato dallo stesso autore del best seller che prevede di trasformare in versione cinematografica anche il suo secondo successo Come trattare con i non morti.