I videogiochi entrano nel paniere Istat

Che il paniere Istat sia in continuo aggiornamento è vero così come è vero che gli italiani hanno scoperto nuovi tipi di intrattenimento, primo tra tutti i videogiochi.

I quali, quasi di diritto, entrano a far parte del paniere Istat per il calcolo del costo della vita; i videogame si uniscono così all’insalata in confezione, ai pranzi con piatto unico e al combustibile solido, voci che rientrano nella nuova rilevazione dei prezzi al consumo.

Non a caso uno studio pubblicato dalla rivista Proceedings of the National Academy of Science (Pnas) sostiene che nel mondo ci sono sempre più malati di videofilia, al punto tale che tv, Internet e videogiochi stanno sostituendo le attività all’aria aperta.

Rivoluzione in vista? Noi siamo quasi certi che la rivoluzione sia un pezzo avanti e che l’Istat si sia realmente accorta dei cambiamenti solo adesso. In ritardo, come al solito.