0 Shares 7 Views
00:00:00
17 Dec

Iago, Laura Chiatti e Vaporidis rivisitano un classico

dgmag - 24 febbraio 2009
24 febbraio 2009
7 Views

Volfango De Biasi dirige Laura Chiatti e Nicolas Vaporidis nella rivisitazione di un un classico di Shakespeare riletto in chiave moderna.

Iago, nelle sale dal 27 febbraio, mescola due drammi dell’inglese: Iago, appunto, e Otello, entrambi riletti per raccontare il dramma e la ribellione contro le ingiustizie.

De Biasi, al sua secondo film dopo il successo di Come tu mi vuoi, ha deciso di ambientare la vicenda a Venezia dove Vaporidis è Iago, un laureando in architettura pieno di talento e con grandi ambizioni.

Un sognatore di umili origini che vuole sfondare e conquistare Desdemona (Laura Chiatti), la divina figlia del Rettore dell’Università che sembra irraggiungibile; ma il mondo gli crolla addosso quando arriva il raccomandato Otello (Aurelien Gaya) che in un attimo gli porta via i suoi progetti e la sua donna.

Iago perde la testa e l’unica arma che ha per vendicarsi è la sua intelligenza; userà ogni mezzo per riconquistare ciò che gli spetta di diritto.

"Iago inizia un gioco perverso di cui alla fine resta in un certo senso vittima"
, ha dichiarato in conferenza stampa Nicolas Vaporidis. "Sono rimasto affascinato da questo personaggio che immaginavo solo negativo. Invece Iago è vittima di un’ingiustizia sociale, le sue azioni sono deprecabili ma io lo ammiro perché vive per qualcosa e dimostra che non bisogna abbassare la testa davanti alle ingiustizie".

Laura Chiatti in conferenza stampa ha elogiato Iago per "la freschezza e la dinamicità tipiche dei film commerciali ma allo stesso tempo la ricercatezza di quelli d’autore e il continuo scambio tra cinema e teatro".

Iago strizza prepotentemente l’occhio al Romeo + Giulietta di Baz Luhrmann ma anche a Shakespeare in love e a Pulp Fiction, grazie al suo tocco pulp.

Iago, il trailer:

Loading...

Vi consigliamo anche